New England e Canada - Istr. per l'uso

A travel survival kit

Questa pagina è costituita unicamente da suggerimenti pratici e consigli di viaggio per tutti coloro che decideranno di programmare un viaggio nel New England e nella parte orientale del Canada (New Brunswik, Quebec e Ontario). Molti li ho già dati di volta in volta nei singoli post dedicati e quindi potranno esserci delle ripetizioni. Se qualcuno ha bisogno di info più dettagliate, può chiedermele direttamente via e-mail.


Itinerario.

Il mio viaggio è stato abbastanza completo per avere una conoscenza di tutti gli aspetti del paese e necessita di almeno 3/4 settimane, incluso il viaggio, equamente divisi tra Usa e Canada. Come ho più volte ribadito questo viaggio ha senso solo se fatto durante il periodo del foliage che comincia verso fine settembre e può durare anche tutto ottobre a seconda della latitudine. Su internet troverete molti siti che danno il calendario preciso dell'avvenimento e lo spostamento delle aree in cui si manifesta al top. Comunque anche se dovrete prenotare in anticipo rispetto alle previsioni, dovreste avere ottime probabilità di prendere il massimo fulgore in qualcuno dei punti in cui passerete. Per questo sarebbe bene tenersi una certa flessibilità nell'itinerario, tenuto conto che non serve prenotare i motel con anticipo dato che sarete alla fine della stagione turistica che è al top nell'estate all'interno dei parchi. Perdere il foliage riduce pesantemente, a mio parere l'interesse del viaggio, anche se rimangono comunque gli altri punti illustrati di volta in volta. Questi saranno nell'ordine: 

  • La natura boschiva dei parchi con i vari animali selvatici (orsi, alci,cervi, caprioli)
  • La costa atlantica coi fari e l'ambiente alla Cabot Cove, molto intrigante
  • L'estuario del S. Lorenzo e le balene (visibili anche nel New England)
  • Le grandi metropoli (Boston, Quebec, Ottawa, Toronto, Montreal)
  • Le cascate del Niagara
  • La storia americana dai padri pellegrini alla rivoluzione
  • La zona frequentata per le vacanze dalla élite americana in particolare Cap Cod
  • Il contatto e la presa di visione dell'american way of life di questa parte degli Usa e delle differenze (minime) con i vicini canadesi
Nel mio giro è stata aggiunta una tappa a Nashville, che pur non c'entrando nulla con questo viaggio, è un punto imperdibile per chi è interessato alla musica in generale ed al country in particolare. Questa città può, più agevolmente essere toccata in un giro appropriato degli stati del sud, arrivando fino alla Florida.

Per chi non è interessato a Nashville, potrebbe ad esempio sostituire i giorni con New York o Philadelfia e dintorni (Amish area).



L' itinerario a mio parere abbastanza esaustivo, a cui vanno aggiunti 2 giorni di viaggio che ho svolto io è il seguente:

01 - Arrivo a Boston 
02 - Salem, Glouchester, Portsmounth, Cap Ann, Cap Elizabeth - 120 miglia
03 - Portland, Pemaquid point, Camden, Acadia Nat. Park, Bar Harbor - 170 m.
04 - Confine canadese, Hartland, Grand falls, Carleton sur mer - 410 m.
05 - Bonaventure, Gaspé, Ferillon park, Murdochville, Matane - 425 m.
06 - Traversata del S. Lorenzo, Tadoussac - 425 m.
07 - Fiordo Saguenay, lago S. Jean, S. Felicien - 165 m.
08 - Parco Jacques Cartier, Quebec - 185 m. 
09 - 3 Rivieres, Montreal, Gananoque - 200 m.
10 - Toronto, Niagara Falls - 350 m.
11 - Frontiera Usa, Syracuse, Adirondak park, Old Forge - 250 m.
12 - Chimney bridge, Bristol,Green Mountain Park, Woodsville - 300 m.
13 - White mountain Park, Kaukamagus trail, Woodstock, Green Mountain sud, Bennington, Williamstown - 300 m.
14 - Mount Greylock, Mohawk Trail, Deerfield, Springfield, Sturbridge, S. Kingstown - 320 m.
15 - Newport, Hyannis - 230 m.
16 -  Cape Cod, Provincetown, W. Yarmouth - 120 m.
17 - Plymouth, Boston - 200 m.
18 - Volo a Nashville
19 - Nashville
20 - Nashville
21 -Volo a Boston
22 - Boston
23 - Boston 
24 - Volo di ritorno


Come vedete un giro di oltre 4000 miglia, piuttosto tirato con partenze sempre alle 7 di mattina per utilizzare bene la giornata. Di certo possono essere aggiunti 3/4 giorni per vedere meglio i parchi (1 ad Acadia, 1 al Jacques Cartier, 1 all'Adirondak, 1 a Gananoque ad esempio)e aggiungere  Ottawa che sono stato costretto a saltare.

Visti

Per chi ha il nuovo passaporto elettronico bisogna fare la pratica di richiesta di visto via internet compilando le varie form richieste, pagare e viene quindi rilasciata una autorizzazione, per la quale all'arrivo sarete già registrati. Se siete stati bravi anche in passato, non ci saranno problemi. Se avete combinato guai tipo multe non pagate saranno rogne. Il visto Usa vale anche per il Canada. Se andate solo in Canada, bisogna fare la stessa procedura sul loro sito.


Periodo di Viaggio

Insisto per l'ennesima volta che deve essere obbligatoriamente tra la fine di settembre e fine ottobre. Potrà capitare per questo che piova o che le temperature scendano a 0°C specialmente a nord, ma diversamente vi perderete la cosa più bella del viaggio. Meglio se tendete a tardare verso la fine di ottobre anche se le temperature saranno più severe. Potrebbe addirittura capitare una nevicata precoce in Canada. Il vantaggio è che nelle zone turistiche (parchi, ecc.) c'è meno gente, anzi alcune strutture, dopo la metà di ottobre saranno già chiuse, ma non avrete problemi di trovare posto e i prezzi cominceranno a scendere. 

Parchi Nazionali

Se intendete visitare diversi parchi conviene sempre acquistare (on line) la carta annuale che consente di visitare tutti i parchi senza limiti di tempo. Mi sembra che costi 50 $ negli Usa e più o meno altrettanto in Canada (nel 2017 era gratis per il 150nario del Canada). Il biglietto è a macchina e non a persona.

Hotel

Come ho già detto questa è una meta cara e non paragonabile con l'Asia e l'estremo oriente. Quindi se volete stare sul Low cost dovrete gioco forza utilizzare i motel lungo le strade fuori delle città che troverete senza problemi lungo l'itinerario e che ho indicato a titolo di esempio nei vari post. Questi variano da 60 a 100 $ a seconda della zona più o meno turistica, sono abbastanza basici e fondamentalmente tutti uguali, con una camera spaziosa, generalmente con 2 letti queen e dotazioni per farsi il caffé o microonde per scaldarsi la pizza da ordinare o  takeaway. Preferibilmente scegliete quelli che offrono anche una pseudo colazione con merendine da supermercato. Chiedete sempre lo sconto, in genere lo fanno una decina di $ se in quel periodo sono mezzi vuoti. Se invece salite anche di poco nelle catene tipo Ramada Inn, Travelodge, Holiday Inn o simili passate quasi sempre i 100$ e le camere non sono molto diverse per la verità. Salendo di livello o nelle città (tipo Boston) arrivate con facilità a 200 $. Sicuramente prenotando dall'Italia, si possono avere tariffe anche del 30% inferiori, ma avrete il problema dell'itinerario già fissato. Nelle città, dato che qui ci si può pensare prima, consiglierei quindi l'uso di Airbnb che fa crollare i costi ad oltre la metà.

Ristoranti

Ne ho già parlato nel post dedicato. Se avrete fatto colazione al motel potrete limitare il pranzo e dedicarvi alla cena. I locali per i breakfast vanno dalle catene sui 5/7 $ a quelli fighetti alla francese dove potrete superare i 15 sempre che non facciate la colazione all'americana con uova ecc. Nei ristoranti mangerete di solito un piatto più un dessert e una bevanda. Calcolate che sempre al prezzo indicato in menu dovrete aggiungere le tasse che variano da stato a stato attorno comunque al 10% e la mancia obbligatoria  che vi verrà cortesemente suggerita da un minimo del 15 al 30% del conto! Il calcolo ve lo fanno già loro. Si va dalle catene classiche di fast food (dove spenderete tra i 20 e i 25$) ai ristorantini cosiddetti familiari (dai 30 ai 40 $). Comunque i classici sono quelli del texmex con hamburger, costine e alette di pollo e poi le famose bistecche sempre indicate a peso. Se volete mangiare bene o se le dimensioni della bistecca diventano importanti il conto sale notevolmente. Non dimenticate che tutta questa zona è tipica per gli astici e i frutti di mare. In Canada intonazione più francese.

Spostamenti

Ovviamente il metodo migliore e più economico è l'affitto dell'auto che ormai funziona molto bene con Rental car che aiuta molto nella pratica. Vedere il post dedicato. Ricordatevi sempre di fare l'assicurazione aggiuntiva che copre tutto (circa 8$ al giorno), di prenotare dall'Italia il navigatore che facilita la vita, ricordando che in Canada non funziona, e il transponder per  pagare le autostrade e i pedaggi vari. Ricordate inoltre di precisare se la vostra età (meno di 25 e a volte più di 70 costa di più), se volete un secondo o un terzo pilota. Di norma andare anche in Canada non impone sovrapprezzo, ma chiedete all'atto della prenotazione. Presa e consegna nei grandi centri appositi aeroportuali è molto semplice e rapida. Ricordatevi che i parcheggi (tutti a pagamento e la multa è certa se non pagate) sono molto cari, spesso impongono una tariffa obbligata giornaliera (20/25 $) per cui cercate quelli a tariffa oraria. Tutti si possono pagare con la carta di credito. 

Se vi spostate solo nelle grandi città potete usare l'aereo o il bus delle varie catene. In città  i taxi sono piuttosto cari, per cui il consiglio è di ricorrere massicciamente a Uber anche in car pooling, in cui il costo scende fino a 1/4, per  cui scaricate l'app comodissima. Un problema è rappresentato dal fatto che se vi trovate in un luogo molto affollato e senza un indirizzo preciso, tipo l'uscita dallo stadio o lo stesso aeroporto, l'autista sarà costretto a chiamarvi per trovare dove siete e se il vostro inglese è approssimativo non sarà facile accordarvi. Totale e continua attenzione a non superare i limiti di velocità, fermarsi agli stop e occhio agli scuolabus. La multa arriva implacabile e non pensate di fare i furbi e filarvela senza pagarla perché vi inseguono fino in Papuasia, se non vi fermano già prima all'aeroporto e poi non potrete più mettere piede da quelle parti. Se vi fermano accostate subito, orecchie basse, mani sul volante, non scendete assolutamente dall'auto e chiedete pietà, dichiarate che hanno assolutamente ragione loro, che avete sbagliato e che non lo rifarete mai più, magari ve la perdonano se sono di buon umore.
  
Volo Aereo

Attualmente i prezzi si sono abbassati e sicuramente troverete soluzioni su Boston o su Providence attorno ai 400/500 Euro. Inoltre sono partiti voli i low cost di Norvegian per cui date un'occhiata. Io non faccio testo perché sono stato truffato da Air Berlin che è fallita, lasciandomi a piedi in aeroporto a Linate, senza poi rimborsarmi nulla, alla faccia della correttezza tedesca, rischiando anche di rovinarmi completamente la vacanza oltre a farmi sborsare una tombolata di soldi per ricomprare il biglietto. Scegliete compagnie affidabili preferibilmente non tedesche.

Soldi

Portatevi dietro un po' di dollari, perché gli euro non li conosono più di tanto e il cambio è sempre piuttosto penalizzante. Comunque l'uso delle carte di credito è generalizzato anche per le monetine dei parcheggi e se pagate cash siete guardati come gente strana che arriva dalla montagna. I conti fateli alla fine perché se no vi viene la tristezza e non vi godete il viaggio.

Sicurezza

Siete nella maggiorparte dei casi fuori dalle grandi città e l'impressione della sicurezza è assoluta, quindi se non ve le andate a cercare o siete particolarmente sfortunati da capitare in mezzo ad una sparatoria di qualche suprematista bianco, non ci sono problemi.

Salute

Qui si trova tutto nelle farmacie e nei supermercati, ma i farmaci che prendete di solito io me li porterei dietro. non dimenticate di fare una buona assicurazione, perché se finite all'ospedale, un incidente, un malore, una rottura, per non parlare di una cosa più grave vi rovinano, sempre che abbiate una carta di credito che abbia una buona copertura. Per cui è saggio avere una buona assicurazione medica. Io, timoroso di avere un problema coi calcoli biliari (sono stato poi operato il mese scorso) ho fatto la Globy rosso di Allianz al costo di 175 Euro che copre tutto anche le malattie preesistenti che sapevate già di avere (come i calcoli). Questo è un dettaglio importante da non sottovalutare e questa è una dellepoche assicurazioni che contempla questa clausola.

Comunicazioni

Contrariamente a quanto si può credere il wifi e le altre possibilità comunicative non sono così semplici e veloci come in oriente. Comunque in linea generale avrete il free wifi in tutti i motel e in molti ristoranti. Per il resto, anche se avete una vostra linea o locale o pagata dall'Italia, ci sono molte zone specie nei parchi del nord che non sono collegate.


Altre notizie e consigli spiccioli sul mio itinerario li ho già dati nelle sezioni Survival Kit in fondo ad ogni post e lì vi rimando.

In questo momento non mi viene in mente altro, quindi per chi vuol conoscere qualcosa di più approfondito, più che altro sensazioni ed emozioni cotte e mangiate,  date un'occhiata ai link sottostanti o mandatemi una email:

enricobo200 chiocciola  gmail punto com

E non dimenticate che tra qualche mese uscirà l'ennesimo libro /falsa guida di viaggio.



Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

Nessun commento:

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 108 (a seconda dei calcoli) su 250!