Mozambico - Istr. per l'uso

A travel survival kit

Questa pagina è costituita unicamente da suggerimenti pratici e consigli di viaggio per tutti coloro che decideranno di programmare un viaggio in Mozambico. Molti li ho già dati di volta in volta nei singoli post dedicati e quindi potranno esserci delle ripetizioni. Se qualcuno ha bisogno di info più dettagliate, può chiedermele direttamente via e-mail.

Periodo di viaggio

La stagione secca va maggio a ottobre, per il resto piogge, periodo in cui muoversi sulle strade sterrate diventa ancora più problematico. Nella stagione secca non fa troppo caldo anche se sulla costa rimane piuttosto umido. Sugli altipiani invece in questo periodo, si arriva anche a 5°C di notte, il vantaggio è che spariscono le zanzare.

Visti 

Ottenibile solo all'ambasciata a Roma - Modulo e indicazioni sul sito + 40 €. Passaporto con validità 6 mesi.

Vaccinazioni - consigliata l'antimalarica, specialmente nella stagione umida e se uscite da Maputo. Autan alla massima potenza, zanzariera e usuali precauzioni meccaniche. Attenzione a non fare il bagno in fiumi o laghi. La presenza di Bilharzia è frequentissima. Usuali diarree del viaggiatore, per il resto niente da segnalare.

Voli.

Ci sono molte compagnie che portano a Maputo. Etiopian Airlines è una delle più economiche con offerte di poco superiori ai 600 euro da Milano. (Fa scalo a Roma e a Addis Abeba, per cui è obbligatorio il certificato di vaccinazione per la febbre gialla). E' un po' scalcinata , ma alla fine quel che conta è arrivare e poi le hostess sono molto carine. Anche la TAP via Lisbona, ma è un po' più cara.
I voli interni sono carissimi. Maputo Lichinga (via Nampula) e ritorno - 600€.


Comunicazioni.


Internet e Wifi gratuito piuttosto rari, negli albergi o non c'è o è a pagamento. In alcuni ti lasciano uscare il PC gratis. A Lichinga c'è un internet café alla posta (2000 M/ora). La connessione è comunque sempre piuttosto lenta, tranne che nelle case private. Per telefonare conviene acquistare una SIM locale e anche telefonare in Italia costa pochissimo, con 600 M vi fate tutta la vacanza. Il telefonino prende dappertutto, ehehehh.

Valuta

Si cambia in banca. Dove ci sono bancomat in alcuni casi è possibile prelevare con la carta. Carte di credito (a volte solo Visa oppure Mastercard) accettate negli alberghi. Ricordarsi di avere sempre dollari post 2006 e nuovi, senza segni o strappi.
Qualcuno accetta anche dollari. Evitate le sirene del nero, tutte fregature. 

41 Meticais = 1 €
32 Meticais = 1 USD

Itinerario

Il mio viaggio aveva una natura particolare per cui si è limitato alla visita della capitale e della provincia del Niassa. Un viaggio con interesse turistico, oltre a queste mete, dovrebbe a mio parere includere almeno qualche giorno al mare e la visita di un parco. Esistono diverse zone lungo la costa dove viene riportata l'esistenza di aree molto belle sia per le spiagge, che per le immersioni. Su tutte la zona di Pemba al nord (1) e l'arcipelago di Bazaruto (2) al centro. Rimane il fatto della difficoltà di raggiungere questi posti. La soluzione dell'aereo è molto costosa, diverse centinaia di euro, e anche in loco ci sono solo strutture molto lussuose. Tutte cose che rendono molto difficoltosa la scelta di queste opzioni. Almeno così mi dicono.





La riserva naturale più grande è al confine della Tanzania (Niassa national reserve - 3) con gli stessi problemi di accessibilità e costi. E' in costruzione una strada tra Lichinga e Pemba che quando mai sarà terminata permetterà di arrivarci in giornata. Un altra riserva è al confine col parco Kruger (4) dove si sta cercando di fare un unico parco transnazionale. Un latro piccolo parco è a sud di Maputo, al di là dell'estuario, con necessità di traghettare. Si dice che a causa (o meglio grazie) alla scarsissima affluenza, questi parchi siano molto selvaggi e naturali, ma pare che, proprio perché poco curati e sorvegliati, a causa delle guerre e dei bracconaggi ed inclusa il contrasto tra le necessità delle popolazioni che devono sopravvivere vicino ai confini di queste aree, la presenza di animali sia molto scarsa. Inoltre poiché qui è consentita la caccia, è infatti pieno di sudafricani sparatutto, gli animali si tengono molto alla larga ed è difficilissimo avvicinarsi. Se qualcuno ha avuto esperienze in merito, mi dia notizie che le aggiungeremo.

Il lago Niassa merita una visita, proprio per questo suo isolamento assoluto, che lo rende una meta misteriosa e unica nel suo genere. Ci si arriva da Lichinga con una discreta strada asfaltata di 130 chilometri. Vale assolutamente la pena.

Trasporti

Taxi - per tratti urbani calcolate da 3 a 5 € seconda le distanze. Al di fuori di Maputo non ci sono taxi. Affittare una macchina con autista per un giorno può costare da 4000 meticais (50 €) in su + la benzina (1,2 €/lt). Quando prendete una macchina accertatevi che sia in ordine, abbia acqua di scorta e gomme a posto. Il traffico è ancora accettabile in città, fuori quasi inesistente. Evitate di viaggiare di notte fuori città, non ci sono luci e la strada piena di gente che cammina al buio, moto e bici comprese. Negli incidenti avrete sempre torto.

Sicurezza

Qui non siamo in oriente e la vostra ostentata ricchezza può ingolosire i malintenzionati, specialmente a Maputo. Io sconsiglierei di uscire a piedi da soli di notte, in zone poco popolate. A Lichinga il pericolo non si avverte. Di giorno direi tranquillità assoluta. Evitate se potete di essere fermati dalla polizia, che in generale cercherà di estorcervi denaro, se siete in difetto (cinture, velocità stato della macchina o altro), più o meno vorranno all'incirca l'importo della multa, se no rassegnatevi a tirare fuori almeno 200 M (5€) da tenere pronti e separati, dicendo che si ha solo quello. Quando vi fermano tenere un atteggiamento sicuro e sorridente, ma deciso, senza litigare, soprattutto non mostrare fretta (ad esempio di andare all'aeroporto) se no l'esborso salirà di certo. Se ci sono con voi locali, lasciate fare a loro. Non mostrare molti soldi altrimenti cresce l'appetito. 


Maputo
La capitale merita almeno un paio di giorni, per rendersi conto del posto. Da vedere: Mercato central, il Forte portoghese, la zona della Feira dove nel we c'è un mercatino di souvenir per gli scarsissimi turisti (dipinti, statuette, maschere e solite giargiattole). C'è anche un Museo ma non so dirvi .

Trovare un alloggio decente a prezzi accettabili, non è facile a Maputo, dove gli affitti sono schizzati alle stelle e gli alberghi hanno un tasso di riempimento elevatissimo, pare attorno al 90%, tanto che ce ne sono moltissimi in costruzione. 

Provate al Kaya Kwanga Residential, Av. Marginal, Rua J. Castro, 321, una serie di bungalow sul lungomare, 3 stelle, abbastanza basico ma pulito anche se piuttosto datato, come struttura e come attrezzatura. A.C. No wifi, ma vi lascieranno usare gratuitamente il PC dell'ufficio. Colazione abbondante. Con lo sconto siamo sui 100 $ a notte, tanto per gradire. Il direttore è italiano. Chiede sempre lo sconto.

Un altra soluzione è un B&B in una casa privata aperta di recente: Braga Hause- Rua 3252, n. 86 R/C, Coop, dietro al nuovo ministero dell'agricoltura. 3 stelle, free wifi, A.C. Colazione scarna e camere microscopiche. Avrete l'opportunità di vedere come è una casa privata di una borghesia ricca che si sta formando in città e di trattare il prezzo con la simpaticissima padrona di casa, che difficilmente mollerà al di sotto dei 40 Euro per le camerette senza bagno e i 70 di quelle con servizio.

Per il resto prezzi spaziali, vedi:
Hotel Polana Serena Maputo - Il più famoso albergo coloniale della capitale, lusso d'antan. Camere sui 300$. Wifi a pagamento, come anche l'aria che si respira. Se vi va di respirare un'atmosfera, potrete andare a bervi una birra al bar sulla terrazza per vedere un mondo che a poco a poco si sta spegnendo soffocato dai Radisson e dai nuovi 5 stelle che i cinesi stanno costruendo in gran fretta.

Ristorante O Escorpiao - Ave 25 September | off Feira Popular, - all'interno della Feira. Piuttosto popolare, ambiente informale e prezzi non esagerati. Cucina portoghese, gamberoni, polpo, pesce, sopas, fejioada. Io ho mangiato un ottimo coniglio stufato.

Molti ristoranti slungo la Marginal sul mare. come A nossa casa. Pesce, zuppa di pesce e sopa de mariscos, gamberoni alla griglia. Tutti carissimi in proporzione agli stipendi del paese. Calcolate da un minimo di 15 € in su.

Campo di Mare (assieme al suo gemello Campo de Fiori) - Av Marginal 5714 - C/O Clube Maritimo. Ristorante italiano, dove si spende ma si mangia molto bene, piatti di pesce, pasta e un sorbetto di limone fresco (chiedete direttamente al padrone perché se chiedete sorbetto al cameriere, vi porta il gelato).

Se volete fare un figurone con qualche ospite, Ristorante del Girassol Indi Congress - Rua Macombe , in un complesso dove incapperete sicuramente in qualche matrimonio elegante magari da 1000 ospiti (potrete vedere mises esagerate. Carne e pesce di qualità. Rischiate anche di incontrarci politici di spicco. Preparatevi ad aprire il portafogli.


Lichinga

Nella città non c'è molto da vedere, se non passeggiare in centro. Andare al mercato girando tra i banchi, con discrezione si può fotografare senza suscitare problemi. Andare ad una messa, c'è la chiesa cattolica proprio sulla piazza centrale. Canti e colore a non finire (calcolate 2 ore buone). In centro anche Posta con internet, banca e bancomat. Fatevi accompagnare in qualche villaggio fuori città. Sono tutti uguali, ma più vi allontanate dal capoluogo e più capirete cosa significa l'Africa rurale.

A Lichinga c'è un solo albergo "occidentale". Il Girassol, che fa parte di una catena presente in molte città mozambicane. Costruzione vecchio stile, appena rinfrescata una decina di anni fa, con camere enormi (oltre i 50 m2) tanto da sembrare quasi vuote. Il tutto un po' approssimativo, ma prendere o lasciare, non ci sono alternative. In realtà sarebbe assolutamente accettabile (sono stato in situazioni di gran lunga peggiori) se non fosse che la sua situazione di monopolio non gli permettesse di praticare prezzi assolutamente esagerati (sui 100 $ a notte). Parlando col direttore si riesce ad ottenere una password per il wifi nella hall. Fornisce la navetta gratuita per l'aeroporto. Il ristorante dell'albergo è il migliore della città, pur molto caro date le condizioni (attorno ai 20€).

In giro per la città c'è, è vero qualche specie di guest house, che pretende oltre 50 $ per sistemazioni piuttosto basiche. Vedete voi.

Ristorante 2+1 - In centro città, tutti ve lo sapranno indicare. Pesce di lago, pollo e maiale alla griglia. Sapa di verdure, di fagioli e di pesce. C'è anche una birra scura discreta (che si trova dappertutto). Caro ma pare non ci sia altro. Sui 15 €. Ci sono anche delle camere, ma è davvero molto basico.

C'è anche un solo altro ristorante segnalato: O Chambo, ma non so dirvi, provate e relazionatemi.

Lago Niassa.

La strada che da Lichinga conduce al lago arriva a Metangula e termina sul pontile. Il confine col Malawi è a sud, ma non c'è accesso carrozzabile da qui, per arrivare via terra bisogna fare un lungo giro più a sud per raggiungere la frontiera e portarsi nel punto più a sud del lago, in Malawi ,dove c'è la Riserva naturale di Capo McClear. Il lago, profondo 700 metri è il terzo come dimensioni e quello più a sud tra i grandi laghi della Rift Valley. E' il meno popolato, tuttavia è molto pescoso e con una grande varietà di pesci che prima servivano solo alle popolazioni rivierasche, mentre adesso arrivano anche ai mercati della città. La forte presenza di bilharziosi, come già detto ne sconsiglierebbe la balneazione.

Il traghetto Ilala, in servizio dal 1951, dovrebbe passare ogni due giorni e potrebbe essere una avventura arrivare da qui in Tanzania o in Malawi, invece che via terra.

Da leggere prima della partenza 


Se qualcuno fosse interessato ad acquistare la mia Falsa Guida di Viaggio sul Mozambico, 154 pag e molte mie foto in B&N:



Per acquistare il libro cliccare qui:
Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

Per acquistare l'ebook cliccare qui:
Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.



e poi:
R. Nani - Dona Ana  ed. Grafismi Boccassi. Diario di una esperienza decennale a Mitava, un bairro di Lichinga. Darete anche una mano a proseguire nel lavoro intrapreso laggiù.
G. Greene - Il fattore umano - Per rivivere atmosfere passate coloniali e spionistiche dell'hotel Polana a Maputo
Un romanzo di Paulina Chiziane - Scrittrice impostasi come una delle voci più intense della nuova cultura africana. Una voce a favore della condizione femminile.


Per chi vuol conoscere qualcosa di più approfondito, più che altro sensazioni ed emozioni cotte e mangiate,  date un'occhiata qui:


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

4 commenti:

Anonimo ha detto...

meilleur que le lonely planet !
merci de prendre le temps de faire un récapitulatif de tous tes lieux de voyage
Jac.

Enrico Bo ha detto...

@Jac - Merci, mais il ne faut pas exagèrer. On a mis seulement le peux d'information que j'ai reussi à récueillir. Mais l'éspace est ouvert à tous qui peuvent l'ameliorer!

Elena ha detto...

Ciao! Quando leggo qualcosa sul Mozambico mi fiondo a leggere perché anche io ci sonostata, l'ho amato e mi piacerebbe tornarvi per vedere il nord. Io sono stata a Maputo, Tifo, Villanculos e Bazaruto. Ne ho scritto sul mio blog e sulla rivista Lago Poelela. Ti lascio i link ai miei articoli, se ti va di passare. Intanto continuo la lettura dei tuoi.
http://www.giornirubati.it/category/mondo/africa-mondo/

Enrico Bo ha detto...

@Elena - Ciao grazie di essere passata. Ho letto i tuoi articoli sul Mozambico e concordo con quanto hai detto. Purtroppo non ho potuto vedere le parti più belle del paese, i fantastici arcipelaghi, ma lo scopo del viaggio era un altro, sarà per la prossima volta se mai ci sarà.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!