venerdì 9 maggio 2014

Un viaggio nuovo


Questo viaggio ha una sua valenza particolare, parte con una serie di interessi e segni favorevoli come non mai, quindi mi ci sto lasciando andare completamente. Intanto, grazie al fatto che dell'organizzazione e degli aspetti pratici se ne è interessato un amico caro in cui ripongo più fiducia, per quanto riguarda gli aspetti pratici che in me stesso, mi sono rilassato completamente, come se non dovessi essere neppure io a partire ma qualcun altro. Così,  per la prima volta sono partito senza neppure sapere dove sto andando, cosa dovrò o potrò vedere, come dovrò pormi rispetto a quanto mi aspetta. In questo modo, spero di avere il minor numero possibile di preconcetti, di aspettative, di elenchi di cose da fare. 

Vorrei per la prima volta essere assalito dalle sensazioni e dalle emozioni, inaspettate o disarmanti, ma comunque sorprendenti proprio per la loro novità. Paesaggi, monumenti, persone, cibi che mi si riveleranno di volta in volta, come pagine di un libro nuovo da leggere. Quando le spiagge siciliane sono comparse all'orizzonte e punta Raisi ha mostrato la sua massa, mi è sembrata la Table Mountain di Città del Capo, poi le operazioni hanno seguito il loro corso ed è cominciata l'avventura.  Castellammare del Golfo stesa sulla collina digradante verso il mare, è comparsa dall'altra parte del golfo, bella come un  tappeto arabo disteso su un prato. Case quadrate e vie diritte che precipitano in basso verso il castello, verso il porto, dove le barche blu dei pescatori galleggiano davanti al molo. Credo proprio che mi soddisferà questa vacanza.

3 commenti:

Anna Maria Longo ha detto...

La Sicilia è incantevole, ne subirai il fascino!!

cristiana2011-2 ha detto...

Sì, anche in Sicilia c'è qualcosa che lascia senza fiato.
Cristiana

Enrico Bo ha detto...

@anna - infatti è assolutamente straordinaria

@cri - non riesco a respirare

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!