lunedì 2 gennaio 2012

Previsioni astrologiche.

Chieh.
L'inizio dell'anno è un momento topico per chi si picca di predire il futuro. E' l'ora per maghi ed astrologi di raccogliere i frutti del loro lavoro, il momento migliore per chiamare a raccolta i gonzi e pompare denaro al massimo possibile. E' sempre stato così ed inoltre è giusto pagare per la propria credulità. Ognuno del resto deve essere libero di credere nelle proprie fedi. Ci hanno campato in tanti per millenni preti, aruspici, predittori e sacerdoti ed è inutile pensare di cambiare questi andamenti ancestrali che attirano morbosamente l'uomo verso il sovrannaturale. Certo alla fine dell'anno il CICAP mostra gli oroscopi di un anno fa, evidenziando come ogni cosa non generica prevista, fosse completamente toppata, ma non serve a nulla. La gente ha bisogno di credere, di appigliarsi a qualche cosa di non dimostrabile. Anche io allora voglio fare la mia parte. In linea col tema del blog e per sottolineare la mia nomea di tuttologo, andrò con voi a sfogliare le pagine dell'I Ching, il leggendario Libro delle mutazioni che da millenni viene utilizzato per fare oracoli in oriente. Molti laggiù non prendono alcuna decisione importante senza aver prima consultato questo libro e essersene fatte interpretare le previsioni. Come funziona? La previsione viene fatta in risposta ad una precisa domanda, tramite a lettura di un esagramma, formato dal richiedente in maniera casuale, tramite la sua interpretazione e spiegazione. 

Ho titolo io a fare ciò? Ovviamente la risposta è sì, avendone a suo tempo studiato il meccanismo ed avendo già comprovato con i fatti la mia competenza. Chiamo a testimone una mia cara amica, che avendomi a suo tempo richiesto cosa sarebbe accaduto con un giovane da poco conosciuto, ebbe come risposta: " sarai condotta all'altare, grande successo". Il matrimonio che ancora felicemente perdura, è testimone dell'accuratezza della mia divinazione. Ugual cosa accadde con una sua amica desiderosa di moltiplicarsi, che avuta risposta positiva, oggi stringe tra le braccia il desiderato erede. Dunque non poniamo tempo in mezzo e passiamo alla domanda che ho posto al Libro e che sta a cuore a me come a molti italiani. La crisi economica dell'italia sarà risolta nel 2012? Dopo aver effettuato le opportune purificazioni di corpo e di mente, dopo aver cercato la corretta concentrazione ed attitudine mentale, ho lanciato per sei volte le monete per ottenere le sei linee che servono a comporre l'esagramma del responso, ottenendo questo risultato: Chieh, il n. 60 che significa Delimitazione. E' composto dal trigramma dell'acqua sopra quello del lago. Porre limiti e autocontrollo perché l'acqua sopra non faccia straripare il lago. Dice la sentenza : Riuscita. Amara delimitazione. Non è possibile che l'oracolo sia piacevole (direi io lacrime e sangue). Il commento alla sentenza recita: L'oracolo non è gradito perché la sua via si sta esaurendo. Il piacevole e il pericoloso, vengono contenuti con la delimitazione se si muovono verso il centrale e corretto. Quando cielo e terra hanno giuste delimitazioni, le stagioni compiono bene le loro funzioni. 

Se la Delimitazione è debitamente controllata da buon governo (eheheheh) alla fine i beni non vengono pregiudicati e la gente non è danneggiata. Ispirandosi alla delimitazione, il signore istituisce numeri e misure e discute la virtù e la retta condotta. Delimitazione significa tenere a freno. Le parole chiave sono: Limitare, Disciplina, Regole. Il motto: Limitare all'interno della forma. Come ulteriore aggiunta si deve considerare la linea 2 mobile che da questo ulteriore verdetto:  Non uscire dal cancello del cortile, equivale al disastro. Nel senso che è necessario alla salvezza, trovare vie nuove senza timori e dubbi. Trattenersi o perdere tempo equivale a perdere l'occasione di salvarsi. Questa linea mobile trasforma quindi l'esagramma 60, nell'esagramma 3 Chun : La difficoltà iniziale. Questo esagramma dà un responso molto favorevole:  Suprema riuscita. Le linee dure e morbide cominciano ad incontrarsi e generano difficoltà. Tuono e pioggia fanno crescere le cose rigogliosamente ma in modo confuso e pericoloso. E' stato propizio designare vassalli ma non ci sarà tranquillità. Ispirandosi alla difficoltà iniziale il signore usa regole per mettere ordine. La difficoltà iniziale è ancora visibile e non ha ancora perso la sua minaccia. Quindi le parole chiave saranno: Fare progetti, Organizzare, Risolvere i problemi. La divinazione è terminata e mi sembra molto chiara. Ragazzi, diamo fiducia al signore e facciamo pernacchie alla canea di personaggi che abbaiano dopo averli creati, i problemi. Bisognerà piangere ancora, ma se ne dovrebbe uscire. Con questo messaggio di fiducia, vi lascio, certo della vostra fede in me che ho lanciato questo messaggio predittivo, assolutamente sicuro e verificabile tra un anno circa. Coerentemente con quanto detto all'inizio del post, vorrei comunque passare all'incasso il prima possibile, non si sa mai, intanto faccio girare un mio incaricato tra il pubblico con il piattino. Siate generosi che abbiamo bisogno. Mi raccomando roba che fruscia, non che tintinna.                                                                                  


Per chi ne volesse sapere di più dia un'occhiata qui



Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

6 commenti:

cristiana2011 ha detto...

Enrico, sei grande!
Gli oroscopi mi fanno un baffo, ma la tua lettura del 'signore' mi ha tranquillizzata e spargerò la voce.
Cristiana

Pillandia ha detto...

Speriamo vivamente che sia come dici tu.
Non dimentichiamo però che l'anno è iniziato anche con il lutto per la morte del leader della Corea del nord. Quindi le incertezze profetizzate dai Maya, le superstizioni per l'anno bisestile e la "realpolitik" degli aumenti di tariffe e gabelle, si uniscono anche alle paure della Corea del sud, che nella sua bandiera mostra i trigrammi più belli: cielo, terra, acqua e fuoco.

enrico ha detto...

@Cri - ok così passo all'incasso, in caso contrario all'incazzo.

enrico ha detto...

@Pilla - Intanto benvenuta con piacere visto che ti interessi agli ideogrammi cinesi, che in generale hanno poco appeal presso i miei lettori. In secondo luogo, l'anno del dragone comincia a febbraio, dunque tocca soffrire ancora un mese e mezzo. Per il bamboccione coreano, non credo darà grossi problemi, ne ha già tanti a casa propria a tenere a bada i suoi generali che gli farebbero la festa con piacere.

Pillandia ha detto...

@Enrico - In verità sono soprattutto un appassionato ed un autodidatta di caratteri giapponesi. Essi sono una scrittura mista: i sillabari katakana e hiragana, insieme agli ideogrammi, che sono identici a quelli cinesi, ma con pronuncia differente. I Giapponesi chiamano gli ideogrammi 漢字 (=Kanji), ovvero "caratteri della Cina-Han".
Per il futuro ho profetizzato una rivincita della scrittura ideografica rispetto all'alfabeto, ovvero una scrittura che tutti possono intendere e che vince la differenza delle lingue. I segnali stradali, i numeri, gli acronimi ed i pittogrammi sono i primi passi verso tale direzione.

enrico ha detto...

@Pilla - In verità il mio amico Ping è convinto che i giapponesi abbiano copiato malamente i loro ideogrammi che secondo la leggenda sono stati trovati nella stiva di una nave naufragata sulle loro coste e quindi deformati dalle acque, ma lui è molto malevolo. Certo la tua teoria è affascinate anche se azzardata, gli stessi giapponesi in fondo si sono semplificati la vita con il sistema sillabico Hiragana e Katakana. E poi sai che menata ricominciare a 65 anni ad imparare un bel 10.000 caratteri! Divertente ma faticoso...

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!