venerdì 31 dicembre 2010

San Silvestro.

E così siamo arrivati all'ultimo giorno dell'anno, si direbbe quello in cui si fanno i bilanci e i buoni propositi. Io non vorrei fare il pedante, ma in generale, vi esorterei all'attento uso di classiche frasi fatte, del tipo basta la salute e soprattutto, mi raccomando, speriamo che duri. Quanto ai propositi, meno se ne fanno, meno potremo constatare, tra un anno di non aver rispettato. Quindi per parte mia evito di promettermi di iniziare seriamente una dieta rigorosa, anche per non fare più sghignazzare quanti mi stanno accanto. Anche se ci sembra impossibile le cose andranno comunque avanti e, come mi insegnava il mio primo addestratore al Consorzio Agrario, mettete i problemi irresolubili in una cartellina, alla fine del prossimo anno vi accorgerete che la maggior parte si saranno risolti da soli, per quelli rimasti, la cartellina rimarrà lì pronta a tenerli in caldo per altri dodici mesi. Se riuscirete ad essere sufficientemente sereni, non sarete turbati più di tanto dai politici che non voreste più vedere o dal fatto che non si vedono all'orizzonte quelli che pensate di meritare, che forse esistono solo nelle fiabe, ma accontentatevi della fiaba di tutti i giorni, che vi circonda, delle persone che vi vogliono bene e che sono accanto a voi.

A tutti quelli che hanno avuto la bontà di seguirmi anche durante questo anno (e vi assicuro che sono incredulo, quando (tutti i giorni eh!) butto l'occhio, distratto?, su google analytics) auguro di avere un anno migliore, se possibile, se no almeno simile a quello che hanno appena avuto e che i loro desideri non si avverino completamente, ma che ne rimanga qualcuno da realizzare, conservato al caldo per il futuro, che li faccia sentire vivi e curiosi di quello che può ancora succedere, sazi di cose ma insaziabili di vita. Ci sentiremo il prossimo anno (questa non l'avevate mai sentita eh?) anche se sono un po' perplesso sul fatto che sto diventando troppo ripetitivo e vorrei cercare temi nuovi, un colpo d'ala di gioventù tanto per intenderci, ma si sa le cose non basta desiderarle, bisogna anche essere capaci di farle. Vi lascio allora col solito augurio criptato in linea con la mia latinità, tanto per far divertire chi lo vuole (la facile soluzione al prossimo anno).


DUE VOLTE L'ULTIMA CANTANTE AMICA PER UN GATTO FAMOSO.



Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

Shi.
Anatra laccata.
Una valle occitana.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

DUE VOLTE L'ULTIMA CANTANTE AMICA PER UN GATTO FAMOSO?
Sì, va beh...
DOV'È IL SOTTOMARINO?
Dottordivago

Angelo azzurro ha detto...

Non ci provo neanche a decifrare
Auguri anche a te Enrico, alla prossima!

AmosGitai ha detto...

Ciao, nell'augurarti un buon 2011 invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed attori del 2010.

CLICCA QUI PER VOTARE

Sandra ha detto...

....felix
E' tutto ciò che posso fare. Di più.."nin-so".


Fiat lux, please!

enrico ha detto...

Dai metà è risolto da Sandra , un piccolo sforzo! a domani

Sandra ha detto...

Argh.... direi che è già domani!
E' tutto il pomeriggio che penso a questa bis ULTIMA CANTANTE AMICA omnem felix....mi fuma la testa!
Quindi aut nunc, aut numquam.
E adésa a-vagh a let!

enrico ha detto...

Visto il grande interesse suscitato, darò la facile soluzione. Intanto la cantante che ha vinto l'ultima edizione di Amici è Emma (ragazzi se non sieta aggiornati...) quindi - 2 Emme per un - capito :


M M X I felix

Non era difficile. Grazie a Sandra che si è impegnata

Sandra ha detto...

Bello!!
Confesso che non so chi sia questa che citi. Mi sforzavo a cercare un significato non alla lettera per "cantante amica"...dato che manco Amici conosco!
Bello!
;O)
P.S.: comunque penso che resterò non-aggiornata.

enrico ha detto...

@Sandra - non credo che sia una cosa gravissima, per stavolta promossa comunque per la buona volontà.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!