sabato 23 aprile 2016

70



Accidenti che numero grosso. E con un sacco di proprietà matematiche ovviamente. Intanto, cosa che comporta anche un sacco di implicazioni filosofiche, come dice wikipedia, è quel numero Naturale (questo è importante ed è uno dei pochi casi in cui questa parola è usata correttamente) che sta tra 69 e 71 e già non è poco. Ma è anche un numero Pari, come tutti quelli rotondi che ti costringono a fermarti un attimo a fare quello che si dice un punto della situazione su quello che è stata la tua vita, metterti come si dice in pari con il passato. E' un numero composto da 1,2,5,7,10,14,35 ma poiché la somma dei relativi divisori è 74>70 viene detto anche numero Abbondante e direi che così me lo sento assolutamente, sia in termini di tempo che di peso! Attenzione, è anche il primo Numero Bizzarro, che altro non è che un numero naturale abbondante ma non semiperfetto (anche se forse proprio perfetto non sono). E' anche un numero pentagonale e un numero tridecagonale se lo si raffigura come figura geometrica. Ahimé risulterebbe essere anche un numero pentatopico, la cui spiegazione, a cui vi rimando nel link, è superiore alle mie possibilità comprensive in quanto si parla di spazi quadridimensionali, anche a causa appunto del numero stesso di anni di cui sopra.

Trattasi anche di numero Idoneo (cioè un numero naturale che non può essere espresso nella forma ab+bc+ab) cosa che si può esprimere anche come numero Adatto o Confortevole. Quanto questo sia vero non saprei dire. Io proprio confortevolmente non mi ci trovo anche se devo adattarmici obtorto collo. E' comunque un numero Harshad, cioè divisibile per la somma delle proprie cifre, definizione data da un grande matematico indiano (sempre lì mi porta il vento) che significa in sanscrito numero di grande gioia, insomma proprio da festeggiare. Però è anche un numero Sfenico, (prodotto di 3 numeri primi diversi:2,5,7) dal greco σφην, Cuneo, ma vi assicuro che con questa città non ho niente da spartire. Fa parte di cinque diverse terne pitagoriche anche se io non ho grande simpatia per le congreghe, ma per questo filosofo si può ben fare una eccezione e infine è un Numero a Cifra Ripetuta, detto anche Repdigit, ma solo nei sistemi a base 9 e 13, segno che si tratta di un numero un po' diffidente ed aristocratico. Tra l'altro è anche un numero di Pell, ma qui andiamo troppo nel difficile. Se poi andiamo giù duri per i più esperti, è anche l'integrale definito tra 2 e 12 di x in dx (eh! non per lasciarla cadere dall'alto). Insomma dire 70, come avrete capito impone tutta una serie di riflessioni matematiche, ma la principale è che stando alle medie statistiche, di anni me ne toccherebbero soltanto poco più di una decina, cosa che al solo pensarci, mi fa girare notevolmente gli zebedei, se proprio devo essere sincero.

Diciamo che al di là di tutto, proprio questo è l'aspetto che spaventa sicuramente. Il fatto di fare bilanci in cui il piatto delle cose che ancora si vorrebbero fare è paurosamente sbilanciato rispetto a quelle già fatte, così poche e miserevoli. Non ho vinto premi Nobel e neppure un Oscar, neanche alla carriera, una vita da mediano senza merito di aver fatto qualche cosa per migliorare il mondo o di aver quantomeno tentato di diventarne il capo assoluto per risolverne tutti i problemi, cosa che naturalmente saprei ben io come fare.Sopportato e supportato da chi mi è stato vicino, ignorato dal resto dell'umanità. Insomma uno di quei miliardi e miliardi di nomi che si perderanno dopo un paio di generazioni, magari prima. Niente timbri a fuoco, niente titoli sui giornali o scolpiti nel marmo (non ancora per lo meno). Ditelo pure, una vita inutile. Una somma totale sconfortante potrebbe sembrare. Mah, a questo punto diciamo che per consolarmi posso dire che non è ancora finita e c'è tutto il tempo di prendere in mano lo scalpello e darci dentro, rimangono sempre delle possibilità, anche se l'indice glicemico mi suggerisce di darmi una regolata piuttosto velocemente.

Se consideriamo che per la Smorfia il 70 significa 'o palazzo, potrebbe indicare solidità e sostanza, ma nel mio caso questo si potrebbe riferire solo alla stazza, questa sì, imponente. Comunque vedremo, debolissimo ma non domo, l'anziano ha sempre a disposizione le armi dell'esperienza che tramuta in cattiveria e solipsismo egoistico. Mi piacerebbe solo evitare di lasciarmi andare a quell'insopportabile onanismo mentale di come stanno andando male le cose, di che futuro disastroso avremo con questa gioventù e di come eravamo meglio noi, vomitando odio su tutto quello che accade e che invece è solo il sottoprodotto fetido dell'invidia nel non poter essere giovane, di cui sono pieni i social. Voglio solo ringraziare tutti quelli che dal libro delle facce mi hanno augurato gioia e felicità, assieme a quelli che oggi saranno con me, tutte cose che mi fanno sperare per il meglio. In fondo è meglio lamentarsi un po' che non poterlo più fare del tutto e poi l'anziano è fatto così. Sopportatelo.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

10 commenti:

Juhan van Juhan ha detto...

Adesso che mi hai confuso con tutta questa roba qua non so se gli auguri devo farli qui o su Fèissbukk; nel dubbio entrambo, cancella se del caso quelli non appropriati.
'Gury, nèh!

Enrico Bo ha detto...

@juh - un abbraccione neh!

tentare, nuoce ha detto...

Militeignoto imbalsamato vivo a colpi di mortaio numeroprimo, m’offro posto portiere al tu’ ‘o palazzo, la dentiera inchiodata nel sorriso

Ciccola ha detto...

Io gli auguri te li ho fatti di là e li ripeto qui, buon compleanno!

tentare, nuoce ha detto...

Per gite premio da terzagiovinezza col pic-nic, oggi ne fa 70 anche la Vespa

bruna (laperfidanera) ha detto...

Non potevo esimermi dal rifarti gli auguri qui, giovincello! (dall'alto dei miei 72...).
Noto che, tutto da solo, ti stai facendo un "Carnevale della Matematica" dedicato. ;)
Noto altresì il campanilismo piemontese...
Ancora tanti auguri, Enrico!

Juhan van Juhan ha detto...

Io non sono razzista ma i mandrogni non è che sono proprio dei nostri. OK, Enrico va bene ma che non diventi un precedente. Nèh!

Pierangelo ha detto...

Mi aggiungo a farti tanti auguri sinceri, ricordando che il mandrogno è più piemontese di molti altri.Ciao nèh e tanti auguri alla cita.

Enrico Bo ha detto...

Grazie amici, che dirvi, sò'ccontento

Anonimo ha detto...

Bon anniversaire Enrico !
Tous nos voeux pour cette nouvelle décennie
XXXX
Jean & Jackie

Where I've been - Purtroppo ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 98 su 250!