domenica 13 marzo 2016

Orgoglio italiano



Avanti con la lamentela. Noi italiani siamo dei buoni a nulla ecc. ecc. magari dimenticandoci che la nostra sanità pubblica risulta,  ancora adesso, con tutti i tagli ed i peggioramenti del caso, la terza, come qualità al mondo. Forse anche perché siamo pieni di gente che si dà da fare. Qui siamo nel campo ospedaliero, della ricerca e dell'ordinario/straordinario. In particolare nella zona della sclerosi multipla, che non è un'influenzetta stagionale. Ecco la notizia della Stampa di mercoledì 9 marzo. Diciamo che io lo sapevo già perché del Prof. Antonio Bertolotto, modestamente posso vantarmi di essere amico e, da come me l'aveva spiegata nei dettagli, vi assicuro che questa innovazione non è una cosa da poco. Quindi onore a chi se lo merita.

2 commenti:

cristiana2011 ha detto...

Il fatto è che le nostre ristrettezze economiche, in un campo basilare come la ricerca, ci penalizzano. Un delitto, perchè potremmo continuare a farci onore, come sempre, nella scienza.
Cristiana

Enrico Bo ha detto...

@Cri - Come sempre dici bene, purtroppo la realtà impone ancora sofferenza e per chissà quanto!

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!