mercoledì 23 maggio 2012

Melancolia.

Le montagne tutte bianche di neve si possono toccare e pensate che siamo a maggio. Sotto di loro colline verdi scuro, quasi nere protette da un cielo di nuvole sfrangiate di azzurro. Davanti l'aereo aumenta i giri dei motori, il sibilo delle turbine diventa quasi insopportabile, prima lentamente poi sempre più in fretta si allontana sulla pista, la percorre tutta, si alza e se ne va. E io rimango qui a terra a guardarlo con occhio malinconico.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

3 commenti:

bruna (laperfidanera) ha detto...

Coraggio, poi ritornerà e ti racconterà tante belle cose (ricordati di postare le foto).
Poi la prossima volta toccherà a te, e lei verrà invasa dalla malinconia vedendoti partire...

il monticiano ha detto...

Un aereo, chiunque ci sia dentro, non lo guardo con occhio malinconico
perchè non mi è mai piaciuto salirci
e tremo per chi invece ci sale.

enrico ha detto...

@Bru - vero, vero, ma insieme, come sarebbe meglio!

@Monty - Quanto ti perdi Aldo!

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!