giovedì 11 novembre 2010

Allegria!

Nebbia fitta e temperatura attorno allo zero questa mattina. Buon segno, vuol dire che è tornato il bel tempo, c'è il sole in alto, tra un poco si farà largo a colorare di oro zecchino le foglie che ancora si ostinano a stare sui rami lunghi e neri, come quelli del lungo viale del cimitero. Sono passato di lì a trovare i miei, stamattina presto. E' un luogo di pace, pieno di gente tranquilla che si è lasciata alle spalle tutti i problemi che avranno angustiato le loro vite. Un luogo sereno dove il frizzantino dell'aria che ti pizzica le guance, non sembra dare fastidio, anzi ti accompagna mentre cammini lungo gli infiniti camminamenti, bordati da marmi che la brina ha reso lucidi. Ne stanno facendo un'ala nuova. Migliaia di posti allineati, ordinati, in attesa di un acquirente che a poco a poco si riempiranno, senza fretta, ma in sicurezza. Un business certo che non può avere crisi, pochissimi sono gli immortali, pochi pensano di esserlo. La periferia di Alessandria invece è piena di spettri di case nuove che nessuno compra, fantasmi che baluginano nella foschia che avvolge una città morente, una città di vecchi con pochi figli in attesa di andarsene.

Chi volete che compri nuove case in una città che perde continuamente abitanti, che invece comprano loculi ; quelli sì che servono. Seppellire un morto è un atto di pietà che distingue la nostra specie. Tutto ciò che muore va seppellito, se no puzza. Anche un governo morto va seppellito in fretta, non è bello tutto l'odore di marcio che si spande dappertutto prendendoti in gola. Ai tempi della prima repubblica qualcuno diceva che in fondo è meglio un governo incapace istituzionalmente di fare alcunché piuttosto di uno che faccia danni e forse c'è una grande verità in tutto questo, ma è quell'odore che da fastidio. Uscendo dalla porta monumentale, il sole sta facendo già capolino nell'umidità. Gli alberi di Ginko biloba del viale sono ormai quasi completamente spogli e sotto, cammini calpestando il mirabile tappeto d'oro delle loro foglioline primordiali a ventaglio. Che peccato che sotto, nascosti qua e là come mine antiuomo, ci siano quei malefici frutticini a pallina marcescenti. Che puzza di merda quando inevitabilmente ne calpesti uno.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

12 commenti:

Lara ha detto...

L'odore di marcio è ormai insopportabile. Ma se dare sepoltura ai morti è un atto di civiltà, oltre che un business impressionante, seppellire questo governo, pur essendo segno di civiltà, non sarebbe un business per tutti gli attuali ... "governanti" ...

Ciao e grazie del bel post!

giardigno65 ha detto...

CHE BEL POST MA CHE BRUTTO POSTO !

Primo Estinto ha detto...

Siamo parte attiva di un personale umano fatto di Zombie.I miei cari riposano in un cimitero preceduto da un viale di cipressi e colline di ulivi in maremma,ricordo la frase che amava dire mio padre:"la morte mi deve trovare vivo",un umile grande uomo con 7 anni di guerra di cui 2 nella resistenza,orgoglioso della sua foto in bianco e nero tipo il terzo stato di "Pellizza da Volpedo" nel quale sfilava armato tra due ali di folla,mentre mio obbiettivo principale e' arrivare incolume alla pensione.....un altro atto eroico!!!!!!La storia non ci ha concesso nulla!!!!

bruna ha detto...

Per parte mia, ho già scelto che le mie ceneri vengano sparse in un certo frutteto dove già riposano i miei gatti. E che nessuno porti fiori, ci sono già le giunchiglie, gli iris, i gladioli, e i prugni e l'arancio, e i peschi, con i loro fiori e il loro profumo, altro che puteolenti cimiteri!

zicin ha detto...

Una descrizione molto amara...
Concordo questo governo dovrebbe avere una immediata sepoltura...l'olezzo arriva fino a qui.

Sandra Maccaferri ha detto...

Questo pezzo è magnifco , enrico. Debbo farlo leggere . Condivido su FB. E, se me lo permetti, lo linko via E-mail ad alcune care persone.
GRAZIE.

FEROX ha detto...

Ma come, Henry! ma quando dici che la periferia di Alessandria e' fatta di case spettrali che nessuno compra, non ti ricordi di me? Il tuo amico Ferox? che ha fatto un mutuo eterno per pagarsi queste quattro mura in quel di Alessandria, proprio per dare un segno di vita in questa nuova linda casetta del comprensorio di Alessandria 2000? .... Nessuno compra? E io... compro!! Tie'!!! A dire il vero qua ci si sente un po' soli, non posso negarlo. Sul mio pianerottolo - inquilini zero. Su quello di sopra - marito+moglie+cane. Su quello sopra ancora... pare ci sia qualcuno ma non si vede nessuno. In compenso c'e' una pace idilliaca, ....si', forse un po' "cimiteriale". Ma siccome devo lavura' altri 15 anni in SMR (Santa Madre Russia) per pagare il M.M. (Mutuo Malefico), io devo per forza restare in vita. Come un gatto, con 7 vite. Ah... dovranno passare sul mio cadavere prima di farmi crepare...... :-))

enrico ha detto...

@Lara-l'importante è far girare i soldi. Grazie.

@Giar - Ma guarda ceh il cimitero di Alessandria è un pezzo di architettura!

@Primo - Hai ragione . Una caratteristica della nostra generazione è stato quello di vedere la pensione come un fine. Consoliamoci col fatto che la prossima non ha neanche quello.

@Bruna-Ma è dal letame che nascono i fior.

@Zicin - La notte dei morti viventi.

@Sandra - Mi raccomando è una promessa. Ci tengo.

@Ferox- L'ho scritto proprio pensando a te. Le case sono linde e niente affatto spettrali, ma nessuno le compra perchè sono finiti i soldi e anche i compratori fisici ad AL. Tu adesso pensa a lavorare che la Russia ha bisogno di te, è or di finirla di stare a casa (ad AL ) a far niente. Andiamo a suonare dei campanelli!

Luca and Sabrina ha detto...

Mi è piaciuto questo tuo parallelo che hai disegnato così bene, già, l'odore di marcio è ormai insopportabile e ce ne siamo accorti tutti, tranne uno che insiste a propinarcelo per il bene comune!
Baci da Sabrina&Luca

laura ha detto...

I agree on the government of course: not on the cemetery. As to my burial, I don't want any. I want my ashes spread in some beautiful place and back to nature. A place like where I am now, with blooming flowers, high mountains and a bright sun

laura ha detto...

Scusa, mi accorgo ora di aver scritto in inglese: ma immagino che capisci lo stesso. Abbi pazienza, a furia di parlare inglese mi sono confusa

enrico ha detto...

@L&S- e vedrai il colpo di coda finale!

@Laura - My dear, ma in Italia è vietato. Bella la New Zealand?

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!