venerdì 23 ottobre 2015

Mǎ ma hǔ hǔ





Mi accorgo che è da un po' che non parliamo più della lingua cinese, quindi oggi recupero. Vi avevo già parlato della grande miniera delle frasi fatte, utilizzate da questa meravigliosa lingua, dette Cheng Yu o frasi idiomatiche composte da quattro caratteri, così numerose da formare addirittura un intero vocabolario e oggi ve ne voglio sottoporre uno piuttosto divertente. Nel cinese è frequente l'uso dei caratteri fondamentali che rappresentano gli animali dell'oroscopo. Ad esempio, 马 -  mǎ, indica il cavallo mentre 虎-  hǔ, significa tigre. Il primo è l'emblema dell'animale forte e lavoratore, ma anche docile, sempre a testa bassa e un po' gnocco, mentre il secondo dà il senso del coraggio e della vigoria aggressiva. Nel primo poi, è chiara, soprattutto nel carattere tradizionale 馬, il senso pittografico del tratto, dove si indovina bene l'animale visto dal fianco sinistro con la criniera al vento e il muso, con il dorso, la coda e addirittura i quattro zoccoli, che vengono uniti nel carattere moderno in una linea continua: 马. Nell'altro, secondo alcuni, si dovrebbe intravvedere l'orma dell'animale, più chiara se si risale ai segni originali prima della stilizzazione. 

C'è una parola, nel cinese moderno prevalentemente bisillabico che nasce dall'unione dei due caratteri e che dovrebbe appunto illustrare il contrasto "ideologico" tra i significati originali, infatti, anziché cavallo e tigre, 馬虎- mǎ  hǔ, significa trascurato, trasandato, negligente. Insomma se sei aggressivo e contemporaneamente forte e ti butti nelle cose a testa bassa senza pensare, alla fine non fai un buon lavoro, ma tralasci i particolari e ottieni un risultato scadente. Se raddoppiamo il carattere otteniamo il cheng yu su cui stiamo puntando la nostra attenzione, molto usato nella lingua comune, 马马虎虎- mǎ ma hǔ hǔ, in cui si esprime ancor di più il contrasto stridente tra questi due comportamenti che non produce buoni risultati. Pensate un po' a cosa vorrà dire questa frase idiomatica, questi comportamenti contrastanti tra di loro. Significa "così così", insomma né aggressivo, né cedevole, la via di mezzo in negativo che come tutte le medie non rappresenta mai un picco positivo. Saggezza antica insomma, direbbero gli estimatori della cultura del passato contadino che oggi vanno perla maggiore. Divertente vero? 


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare, se vi sono sfuggiti:

2 commenti:

tentare, nuoce ha detto...

马马虎虎, mǎ ma hǔ hǔ — anche gentilmente onomatopeico —, pare una cosa partorita in Italia isole comprese

Enrico Bo ha detto...

@Paolo - Anche quello delle isole comprese già morto e se non sbaglio è fallita pure la ditta, così così...

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!