martedì 2 ottobre 2012

Fedeltà e correttezza.

Bisogna dire che Confucio era un precisino; non solo a suo parere era opportuno che ogni cosa fosse prevista e codificata con una minuzia che ai nostri occhi appare francamente eccessiva, ma pure pretendeva di regolare ogni tipo di comportamento, sia che questo riguardasse la vita pubblica, sia che invece attenesse a quanto accadeva sotto le lenzuola. Certo se tutti si comportassero secondo le regole della correttezza e della moralità, nel paese regnerebbe l'armonia e la pace, né si potrebbero vedere stuoli di arraffatori in cerca solo di occasioni per arricchirsi illecitamente grazie alle proprie influenze di corte, ma poi tra il dire e il fare il passo è piuttosto lungo. Così anche sulla fedeltà tra moglie e marito non si doveva transigere, ma, spingersi fino a prevedere che, secondo il precetto del maestro, la moglie dovesse seguire il marito nella tomba, ci appare oggi forse troppo coercitivo, anche se qualcuno potrebbe definirlo apprezzabile. Sta di fatto che quella era la regola basilare. Valendo quella, era consequenziale che le donne dovessero stare tutto il giorno in casa a praticare le virtù consone al loro sesso, grazia e pudicizia, accudire al marito di giorno e di notte, evitandogli di caricarsi dei pensieri e preoccupazioni all'interno della casa, accogliendolo gioiose e pronte a ritirarsi, quando Egli dovesse essere preso da altri importanti problemi come l'andamento delle gare e dei tornei imperiali. 

In effetti, all'epoca confuciana, pare le le donne fossero così pie e timorate da adempiere in tutto e per tutto a questi dettami, seguendoli fino all'estremo sacrificio di togliersi "volontariamente" la vita per seguire il marito nell'ultimo viaggio. Ma sembra che già dalle prime dinastie, gli imperatori dovessero ricorrere a particolari astuzie o a "leggere" forzature per spingere le mogli al giuramento di seguirli nell'al di là, nonché nella fattispecie di farlo poi veramente. In ogni legge e regola, si sa che se hai un buon avvocato, te la puoi togliere. Ad esempio è noto che la vedova Wu, rifiutò il suicidio rituale alla morte del marito, benché avesse sancito il matrimonio con formale promessa, adducendo la banale scusa che il coniuge fosse morto, come riportano puntigliosamente gli annali (tutto in Cina, da secoli, è registrato con precisione), "per essersi rimpinzato come un porco di vino e di cibo, scoppiando di conseguenza come una vescica gravida di marciume", tutto perché il poveretto era un amante della buona cucina e pare la trascurasse un poco. Come vedete basta un cavillo ben addotto e un buon consigliere per risolvere ogni cosa. Ma la storia prosegue, registrando che la vedova volle avere una sua tomba indipendente, in cui però, mutatis mutandis, volle che la seguisse il suo amante favorito. Come si vede, chi critica le male azioni di colui che è al potere, non riesce a sottrarsi alla tentazione di ripercorrerle con passione, non appena viene il suo turno. E' noto infatti che spesso, dopo un cattivo governante, ne viene uno peggiore.


Refoli spiranti da:  C. Leed - Storia dell'amore in Cina - SEA -1966


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

Autunno fiorito
Più caldo.
Imperatore cinese.
Xiōng,Mèi,Jiě,Tài.
Nán 

Per un amico triste.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Circa il pensiero dell'ultima riga direi che dovrebbe essere abbastanza difficile trovare governanti peggiori degli attuali. E' anche vero, però, che al peggio non c'è mai fine. Speriamo bene.
Nico

cristiana2011 ha detto...

Eh caro,trovato l'inganno...
Vuoi dire che torna Berlusconi? Ma lo sai che c'è un 11% che lo vorrebbe ancora? Possiamo ben immaginare che tipo di gente.
Cristiana

Enrico Bo ha detto...

@Nico - Purtroppo spero promitto e iuro non vogliono l'infinito futuro, Non c'entrerebbe, ma alla fine...

Enrico Bo ha detto...

@Cri - Certo e secondo me alla fine prende più dell'11. Io ne conosco diversi e neanche tra i beneficati, che quelli sono i primi poi a voltare le spalle, ma gente effettivamente lo ama e che vorrebbe essere invitata alle "cene eleganti".

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!