mercoledì 27 luglio 2016

Terrorismi

dal web
Come si fa a non parlarne, far finta che non accada nulla se ogni volta che parli con qualcuno o che accedi a un notiziario, l'argomento è sempre lo stesso. C'è poco da fare le persone sono terrorizzate e d'altra parte come potrebbe essere diversamente, c'è già contemplato nel nome, questo significa terrorismo. E più aumenta la paura e più significa che il terrorismo vince, soprattutto perché spinge forze politiche altrimenti destinate a rimanere nelle fogne, a venir fuori, a sparare a zero i loro slogan di odio che aumenta la temperatura di fermentazione del mosto, che le fa trionfare ad ogni elezione, ad aumentare il rimbombo dell'odio senza quartiere che alimenta i social, che costringe i governanti moderati a spingersi verso provvedimenti estremi, aumentando, spinti dalla paura del popppolo, a controlli, costrizioni e deprivazioni della libertà che in momenti normali sarebbero avversati e che invece vengono richiesti a a gran voce proprio da chili dovrà subire. E' proprio qui che vince il terrorismo, in questo aiuto che da a queste forze e alle modificazioni allo stile di vita, da lui odiato, a cui ci obbliga. I danni effettivi, invece, i morti, i feriti, le distruzioni, che colpiscono i singoli in modo devastante e che distruggono le vite personali di coloro a cui accade, sono eventi che non entrerebbero neppure nelle statistiche delle piaghe dell'umanità, guerre, malattie, incidenti d'auto, carestie. 

Nelle prime ore della battaglia della Marna, morirono circa 20.000 persone, tanto per fare delle proporzioni. Ma, poichè a nessuno interessa veramente risolvere queste situazioni, che si possono soltanto affrontare alla fonte, sistemando, guerre, controlli e accordi governativi e soprattutto economici. Insomma tu non puoi fare affaroni, vendere compagnie aeree e soprattutto armi ai vari Qatar e Arabia Saudita che sono i finanziatori di questa gente, lasciare che succeda quello che è accaduto in Libia e in Siria e poi pensare che non succeda nulla. Quindi, io, nella mia ignoranza infinita, penso che per qualche anno tutto continuerà come prima, tra i cordogli generali e le lacrime di coccodrillo, mentre la curva degli attentati raggiungerà il suo massimo per poi ridiscendere lentamente per esaurimento naturale come è accaduto per i vari movimenti tipo quelli terroristici nostrani, mentre in molti paesi europei prenderanno il potere le destre più estreme e radicali. E' probabile che l'Europa grazie a ciò prosegua nel suo sfaldamento, con l'impoverimento economico che ne consegue naturalmente. Non ci si può fare molto purtroppo. Tutto ciò, che oggi ci sembra di portata così epocale però, rimarrà sui libri di storia come una cacata di mosca, forse neppure riportata.

Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

2 commenti:

tentare, nuoce ha detto...

A cacca di mosca, vola la mosca ch'è una scimmia glabra

Enrico Bo ha detto...

Certo anche Mosca c'entra, che di cacca non è priva e tanto percio piace al coprofago ingordo

Where I've been - Purtroppo ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 98 su 250!