venerdì 26 luglio 2013

Tajarin cun le garitule.

Vi avevo già parlato qui  di questo ristorantino adatto a chi risale la Val Chisone, Ai Cacciatori di Roure, in cui si torna volentieri. Quindi non starò di nuovo a raccontarvi la solita favola del lupo del rapporto qualità prezzo.Volevo invece portare la vostra attenzione su un piatto molto interessante, i tajarìn cun le garìtule, che capita di rado di assaggiare, causa la ormai non facilissima reperibilità di questo delizioso fungo. Il finferlo come si sa è una vera squisitezza per amatori, profumato e delicato al tempo stesso, che il ristoratore medio,  in generale, lesina in quantità a causa del prezzo, che lievita come il pane fatto con le giuste farine. Qui invece ne avrete un bel piattone generoso in cui i deliziosi miceti si mescolano con la fine pasta fatta in casa in proporzioni più che dignitose. Appena colti nel sottobosco dei vicini castagneti, mantengono tutta la loro consistenza e profumo, quindi sconsigliata l'aggiunta di parmigiano che ammazzerebbe il delicato equilibrio  del piatto. Naturalmente li troverete solo per un breve periodo, quando i raccoglitori della zona forniscono il ristorante con quel che hanno trovato la mattina, ma se sarete raccomandati, come me, ve li terranno da parte. Non serve dunque oltre parlare del flan di zucchini e menta alla fonduta, del filetto di trota in carpione o dell'assaggio gentile di un fegato alla veneziana in forma assolutamente delicata, preparato su ordinazione da altri, ma di cui non abbiamo voluto privarci. Né del coniglio alla ligure o del roast beef morbidissimo e neppure dei classici persi pièn di cui vi ho già parlato altrove. Non mancate, se non ha già finito la quantità che produce in casa, il digestivo liquorino all'alloro di un verde mirabile che appaga l'occhio, oltre che la papilla. Niente foto stavolta che ho lasciato a casa la macchina fotografica. Bisognerà ritornare.

Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

2 commenti:

Juhan ha detto...

Ma fammi capire: non sei a dieta?
E poi l'arsent (credo da quelle parti si chiami così, tipo il Genepy).

Enrico Bo ha detto...

@juhan - sempre a dieta ...con l'intenzione.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!