martedì 16 settembre 2008

La nebbia offusca le menti

Ieri un ragazzo è stato ucciso a sprangate per qualche biscotto.
Da quando ho sentito la notizia sto guardando con attenzione tutti i media. Voglio sentire chi sarà il primo a dire: "Certo che se non avesse rubato i biscotti non sarebbe successo niente". Sarà un politico, sarà un opinionista, un amministratore, un intervistato? Qualcuno lo dirà. Perchè tutto questo odio soffia così forte nel mondo? Qualcuno lo ha acceso e lo alimenta o è soltanto una questione di topi che si azzannano a causa dello spazio troppo ristretto? Quindi una reazione filosofico-antropica o un semplice fenomeno naturale? Troppe domande; secondo il mio amico Geri una versione più robusta di influenza aviaria risolverà (risolverebbe) il problema.

A corollario di quanto sopra , Adriana mi segnala questo fatto che vi invito a leggere come ulteriore testimonianza del titolo di questo post.

5 commenti:

AdriRips aka Ginevra ha detto...

Condivido e ti ho linkato.

Ma ho anche sentito molta gente di quella normale che incontri al bar, quella stessa gente che spesso dice grandi minchiate, farsi delle domande e forse da questo episodio iniziare a percepire che le campagne di odio e paura, ebbene sì il sonno della ragione, alla lunga generano mostri. Quindi nonostante tutto sono fiduciosa.

enrico ha detto...

Capisco che ècomunque meglio pensare positivo, ma dura...Per ora in giro e specialmente sui media non ho lo stesso feed back. Dovresti sentire certe reti locali milanesi; ieri sera su 7 gold si è esibito un tizio del comune di Milano da far rabbrividire; solo dopo ho scoperto che era il doppio reale di un comico visto a quelli che il calcio domenica pomeriggio e che mi era sembrato proprio esagerato. Incredibile il clone era molto più soft della realtà!

Lino Sessa ha detto...

In fondo siamo e resteremo degli animali, è la spiegazione piú ovvia ma anche la piú rassicurante no? Dietro gli alti ideali che ci sembra di poter avvicinare, toccare, raggiungere...no...non ce la facciamo...nel dna siamo pur sempre al 97% uguali ai topi. E in molti casi i topi ci guarderebbero pure schifati per le schifezze che facciamo...almeno loro non si fanno il trapianto dei capelli!

diego ha detto...

per chi volesse far sapere il proprio pensiero sull'accaduto: servizioclienti@carrefour.com

AdriRips ha detto...

Succede pero' anche questo, che la vicenda Carrefour sta avendo evoluzioni perfino positive.
Leggete il resoconto di Barbara:

http://blackcat.bloggy.biz/archive/3287.html

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!