sabato 13 settembre 2008

Il maratoneta

Ma siete sicuri? Ma siete veramente sicuri? Ogni giorno rimango stupefatto dalla tranquilla certezza di chi mi circonda, dalla assoluta mancanza di dubbio, dall'accettazione dell'informazione come assioma. Ma siete sicuri che la plastica sia più inquinante del vetro? Ma siete sicuri che i cibi "biologici" (che aggettivazione idiota) siano più sani degli OGM? Perchè devo sentirmi guardato con occhi stralunati e sospettosi se manifesto insofferenza riguardo ai commenti malevoli dei nostri giornalisti inviati alle olimpiadi cinesi, per cui ogni fatto è stato sottolineato solo nei suoi aspetti più negativi (che ovviamente ci sono anche) con una acredine ed un astio difficili da giustificare (evidentemente solo da me). Ma siete sicuri che l'autodeterminazione dei popoli sia un dogma e quindi ok subito al Kossovo indipendente; ma siete proprio sicuri che i Tibetani vogliano in maggioranza l'indipendenza (ma tanto adesso non c'è un politico che si ricordi se il Tibet è in Asia o in Africa, forse non l'ha mai saputo) e allora come mai siete sicuri che Ossezia e Abkazia non abbiano lo stesso diritto? e allora la Tansnistria e il Donbass? Qui vi volevo, siete sicuri? Adesso tocca a loro e bisognerà prendere posizione prima che i comportamenti degli altri vi dicano come la dovete pensare!

4 commenti:

Merinos ha detto...

L'informazione oggi in particolare in Italia è pilotata direttamente da chi è proprietario del mercato e del potere e decide cosa è meglio per noi in un gigantesco conflitto di interessi, non è quindi corretto parlare di "informazione".
Nessuno può essere sicuro di niente, plastica o vetro, naturale/biologico o OGM, Cina o Tibet o vattelapesca.
Però dai OGM... sano o non sano... perché non ci chiediamo serve o non serve? E a chi serve? Non potendo in alcun modo dimostrare che OGM è "sano", ci raccontano che ci serve, perché è più buono, perché costa meno, perché darà da mangiare a miliardi di morti di fame nel mondo permettendogli di piantare mais OGM nella sabbia del deserto o angurie OGM nei ghiacci del Polo nord... che strano però, questi benefattori dell'umanità brevettano il cibo, non una ricetta, ma proprio la pianta, il pesce, la mucca...
Oggi si produce più del fabbisogno mondiale, solo che noi ricchi buttiamo via la metà di cosa produciamo.
Ecco, mi chiedo, mi servono cibi OGM?
E voi altri 25 lettori, non potete proprio fare a meno di un qualsivoglia cibo OGM?

Noi ricchi ha detto...

Senza tralasciare il fatto che noi ricchi amiamo il biologico non tanto perché è "sano", ma perché mangiamo pomodori che sanno di pomodori, fragole che sanno di fragole, albicocche che sanno di albicocche... i pezzenti continueranno a mangiare sfaccimme OGM o non OGM (salvo che un giorno si riesca ad inserire nel DNA il gusto "come maturato al sole di Sicilia" nel qual caso sarà sfaccimme al gusto di buon sfaccimme)

enrico ha detto...

Evviva, finalmente si è scatenata la polemica. Allora dico la mia. Noi ricchi mangiamo biologico solo perchè dllo scatolone ci hanno convinti dallo scatolone nero che è "sano" solo e soltanto per fare il grano, cari miei, invece è soltanto una schifezza marcia, brutta e insana. Cuccatevela voi la polenta biologica che contiene la più alta percentuale di aflatossine cancerogene dovute alle muffe non eliminate dagli antiparassitari. Ognbuno ha il suo businnes da curare le multinazionali, così come Carlin Petrini e per quanto riguarda i brevetti, ahaha sono fatti per essere aggirati e falsifiati, gli amici cinesi docent. Quindi niente paura.

noi ricchi ha detto...

Ce li vedi noi ricchi che giriamo la polenta? Ha ha ha!!
Noi ricchi vogliamo il meglio, e con rare eccezioni nell'alimentare il prezzo coincide con qualità e salute, indipendentemente se biologico o no.
Ciravegna non produceva il Brunello di Montalcino, il formaggio marcio scoperto poco tempo fa non lo usavano per fare il Parmigiano reggiano.
E dai, i nostri nonni hanno mangiato quintali di polenta biologica piena delle tue tossine cancerogene e perché no frammenti di pietra e ce li abbiamo sul groppone da più di 80 anni che ancora mangiano.
E la mia fragola biologica sa di fragola.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!