lunedì 24 settembre 2012

Recensione: Han SuYin - Fin che verrà il mattino.

Il romanzo più noto di questa scrittrice euroasiatica (il padre è addirittura di etnia Hakha) è L'amore è una cosa meravigliosa. Dopo il successo planetario del film che ne è stato tratto, è logico aspettarsi che l'autrice abbia campato di rendita. Infatti mi sono avvicinato a questo tomo di oltre 700 pagine come ad un grasso Harmony dal sapore esotico, sperando al massimo di scovarvi qualche cosa di interessante sulla vita cinese. Devo dire invece che mi sono abbondantemente ricreduto, infatti, sfrondata del melenso e della melassa di cui in effetti il libro gronda, l'ossatura della storia è di grande interesse, in quanto descrive minutamente e dall'interno, quindi con grande cognizione di causa, la storia della guerra civile cinese, dagli anni quaranta fino al termine della rivoluzione culturale e oltre. Inoltre, essendo largamente autobiografica (a parti invertite, nella vita il medico è l'autrice che ha sposato un militare dell'esercito nazionalista, nel libro è una giornalista americana che sposa un medico cinese di Chung Ching), il racconto mescola di continuo fatti effettivamente vissuti dall'autrice in prima persona ad avvenimenti di fantasia, tutti però in un rigoroso contesto storico che dettaglia molto bene e, a mio parere, in modo sufficientemente obiettivo, un periodo cinese molto confuso e cosparso di tali orrori, da fare impallidire altre guerre. 

Ho trovato davvero interessante la puntuale descrizione della vita all'interno della Cina di quel periodo e mi sembra che il libro sia di molto aiuto per comprendere gli avvenimenti che hanno portato alla lotta tra nazionalisti e comunisti, la lunga marcia, l'imporsi del maoismo, i rapporti con l'URSS e con gli USA, la guerra di Korea, la rivoluzione culturale, il Vietnam e così via, tutto visto con gli occhi di chi ha vissuto in loco questi avvenimenti e tra la gente comune. La storia risponde bene alle domande che generalmente ci facciamo, quando ci si chiede, ma come è potuto succedere tutto questo, quali meccanismi hanno condotto a fatti che hanno poi determinato gli avvenimenti più importanti del secolo scorso?. Per questi, difficilmente troverete qualcosa, visto dalla parte dell'Asia. Dunque consiglierei, a chi è interessato di ricercare questo libro (che ormai è fuori catalogo) su eBay o sulle bancarelle dell'usato, senza lasciarsi impressionare dalla zuccherosità della storia d'amore che lega il medico idealista alla intrepida e sognatrice giornalista pronta a sacrificare tutto per il sentimento. Fate uno sforza, che vi troverete bene.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

1 commento:

Librini ha detto...

L'ho appena iniziato, dopo un periodo in cui non riuscivo più a leggere romanzi, solo saggi. E già mi entusiasma!

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!