venerdì 20 agosto 2021

Serata China

 


E' accaduto l'impensabile, per la prima volta ad uno dei miei appuntamenti, il "servizio d'ordine" presente, incaricato di controllare il green pass, eheheh, un controllo spietato, ha dovuto respingere la folla che voleva entrare ad ogni costo nel salone dove ho fatto la mia chiacchierata estiva. Accidenti, questo proprio non me lo aspettavo! Sarà che la Cina è un argomento di attualità e che probabilmente suscita un certo interesse, fatto sta che, complice il virus che ha ridotto le capienze della sala per disposizione di legge, sia la mancanza di sedie, ma una quindicina di mie aficionadas e amici vari se ne sono dovuti tornare a casa, con le scuse di chi, facendo il suo dovere, ha dovuto loro impedire l'accesso. Troppa gente, capito, troppa gente ad una mia conferenza, cose da pazzi e dire che qui in agosto ci sono spettacoli di tutti generi, ad esempio Vecchioni in persona e le serate di Tangram teatro, mica baubau micio micio. Va bene è ovvio che se la gente si sbatte per venire a sentire le banalità che racconto, mi fa un piacere talmente grande che sono qua che giro gonfio come un pavone, tuttavia, sono davvero dispiaciuto che ci siano persone che avevano pensato di passare la serata da me e che hanno dovuto rinunciare. Oltre tutto non abbiamo neppure la possibilità di fare una replica, organizzativamente complicata. Dai, sarà per un altro anno, sperando che il Covid ci dia tregua e scusatemi ancora per il disagio e grazie al sindaco e agli amici della organizzazione comunale che mi hanno dato una mano a preparare la sala. 

Fenestrelle - non solo mucche


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

Nessun commento:

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 111 (a seconda dei calcoli) su 250!