mercoledì 27 luglio 2011

Xū.

Saremo certamente nell'epoca dell'apparenza, ma è certo che sia uomini che donne, se devono essere sottoposti ad un giudizio di merito, preferiscono essere giudicati saggi ed intelligenti piuttosto che belli. E' pur vero che l'occhio vuole la sua parte, ingrassando chirurghi plastici e venditori di cosmetici e di creme fasulle, ma quando si tratta di subire una valutazione, non ce n'è per nessuno, la modestia va a farsi friggere e anche Brunetta aspira, si può dire nel suo piccolo, al Nobel per qualcosa. Questo è un sentimento universale della razza umana, suffragato dal fatto che tutti, appena possono aprono la bocca per dare fiato e fare apprezzare il proprio pensiero ed io ne sono una testimonianza vivente. Figuriamoci se vanno esenti da questa caratteristica gli orientali! Peggio di noi, anzi, ogni segno esteriore che sia distintivo della saggezza è benvenuto ed enfatizzato. La barba, ad esempio è sempre stato un simbolo di serietà e di saggezza, tanto che tutti gli uomini che se lo potevano permettere se la facevano crescere prima di assumere una responsabilità sociale, proprio per dare maggior peso alla propria funzione. 

E qui viene il bello, in quanto i Cinesi sono un popolo notoriamente glabro e parlare di barba è spesso una esagerazione, quindi il radicale che rappresenta la barba nei vari ideogrammi è costituito da tre miseri pelucchi ed è già grasso che cola. Nel disegno potete vedere l'evoluzione del radicale nei secoli e che ha portato poi al carattere completo che indica appunto la barba : xū - 须 (con l'aggiunta a destra del segno di "faccia", quindi i peli della faccia) che vale anche come: requisito necessario (appunto a mostrare autorevolezza). La stessa pregnanza va a completare il senso di molti altri caratteri come yàn - 谚 , che significa proverbio, dove i tre peli sono inseriti assieme al segno che indica "parola" proprio per rimarcare il fatto che una saggia massima, i famosi proverbi cinesi, può venire solo da un uomo sapiente e dunque dotato di barba. Più arzigogolata è l'interpretazione dell'aggettivo "chiaro, evidente" - Zhang, infatti il radicale barba viene unito al carattere di capitolo del libro. Solo un uomo saggio, anziano e quindi con la barba può spiegare chiaramente un difficile testo. Pensate che anche nelle raffigurazioni storiche, divinità, imperatori, dignitari e generali venivano rappresentati con la barba anche se non l'avevano mai avuta. Non sto a dirvi come la mia barba fosse particolarmente apprezzata laggiù, perché l'autorevolezza è anche sinonimo di bellezza, naturalmente interiore.

P.S. Mi fa notare l'amico Parkadude da Hong Kong, che il vocabolo moderno oggi usato colloquialmente per barba è : 胡子 (huzi). Però attenzione perché il secondo ideogramma significa "figlio, che è generato da", mentre il primo è: "trascuratezza, sciatteria". Come cambiano i tempi e le valutazioni di pensiero!

Refoli spiranti da: E. Fazzioli - Caratteri cinesi - Ed. Mondadori



Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

5 commenti:

cristiana2011 ha detto...

Quanto mi piacciono questi tuoi post con 'geroglifici'.
Sarà perchè sei un affabulatore.
Cristiana

maaleeesh ha detto...

fantastico, grande e saggio uomo sapiente. :D saranno state queste le parole che pensavano i cinesi nel vederti!!
e' davvero affacinante conoscere il perche' di quei disegnini

ParkaDude ha detto...

Grande Enrico, imparo sempre cose interessanti sul cinese dal tuo blog :)

Faccio notare che fino ad ora, nella vita di tutti i giorni (anche se comunque cinese NON lo parlo quasi per niente, specifichiamo) mi sono sempre riferito alla mia barba con 胡子 (huzi) e ai baffi come "piccola barba" 小胡子 (xiao huzi).

enrico ha detto...

@Cri -Grazie cara. Ne avrai trovati molti anche nel libro allora.

@Maal - Infetti è una lingua bellissima proprio per questo. Quanto alla saggezza, evitavo poi di parlare troppo.

@parka - Assolutamente corretto. Hu zi è la parola moderna di uso comune per barba, ma ti faccio notare che il significato dei due ideogrammi è: Hu , trascuratezza e Zi , figlio. Quindi la barba oggi è considerata sintomo di sciatteria.

pretha ha detto...

Ciao, grazie per la vostra visita al mio blog.
Quello che hai grande fine settimana.
un abbraccio

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!