martedì 23 febbraio 2021

Recensione: S. Sparaco - Dimmi che non può finire

 


Romanzotto leggero e veloce che si legge rapidamente e senza impegnarsi un granché. Storia di una donna ossessionata dai numeri, che non si ama e alla perenne ed inutile ricerca della felicità. Scritta da una donna, classico scritto per le donne che si sforza di raccontare la incredibile ed incomprensibile (per gli uomini) complicazione femminile da contrapporsi alla paritetica semplicità o sempliciotteria (per le donne) maschile. Anche il titolo che pare desunto da una bibliografia di Liala fa la sua parte. Una spruzzata di sesso per vendere meglio, e via così verso il lieto fine in una storia che non lascerà tracce indelebili anche nella letteratura di consumo. Vedete voi.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

1 commento:

OLga ha detto...

Dalla trama mi pare interessante!Buon pomeriggio

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 111 (a seconda dei calcoli) su 250!