giovedì 1 ottobre 2009

Rosa confetto.

Dicono che il modo migliore per sopportare meglio il dolore fisico sia concentrarsi sui numeri. Così mi è venuto in mente di proporvi una mia riedezione di un vecchio giochino di logica-matematica che anche se conosciuto, è pur sempre simpatico. Soliti premi virtuali per chi pubblicherà per primo la soluzione. All'ultimo matrimonio a cui sono stato c'erano dei confetti buonissimi, tanto che al termine della ricca cena mi sono seduto ad un tavolo con un amico per guardare la bella sposa che ballava, portando con me tre ciotoline quadrate, ognuna delle quali conteneva uno dei tre tipi di confetti che avevamo prelevato dai bicchieroni. In una c'erano quelli al pistacchio, nell'altra alla mandorla, nella terza al cioccolato. Ma erano talmente buoni che tutti quelli che passavano di lì, ne prendeva qualcuno facendo finta di guardare dall'altra parte e alla fine nei tre quadratini ne sono rimasti proprio pochi. Allora quel furbone del mio amico mi fa: "Tu che sei un tuttologo, indovina quanti confetti sono rimasti di ogni tipo, ti do un indizio. Il prodotto dei primi tre quadrati è lo stesso che si ottiene moltiplicando tra di loro le tre quantità dei tre tipi di confetti rimasti". "Son tuttologo ma non astrologo, gli risposi, i dati non sono sufficienti, dammi qualche altro indizio" risposi io un po' piccato. "Hai ragione, ti posso allora aggiungere che se li conti tutti assieme, i confetti rimasti senza considerare il tipo, hai esattamente il numero di amici maschi della sposa che c'erano stasera." Feci un rapido calcolo mentale, ma dovetti arrendermi "Guarda che non ci arrivo ancora, non posso proprio trovare la soluzione." "Non hai tutti i torti- replicò lo sbruffoncello-ma adesso ce la dovresti fare: ne sono rimasti di più al cioccolato". A questo punto poichè, sono sì tuttologo ma non cretino, diedi la soluzione di cui vorrei che voi deste anche una spiegazione logica, se no son capaci tutti di andar per tentativi. E non barate, se vi ricordate la vecchia versione, evitiamo di fare i furbi, che tanto controllo e magari mi passa il mal di schieda.

7 commenti:

barni ha detto...

Se ben ricordo nell'originale c'era da indovinare l'età di tre fratelli e il maggiore aveva gli occhi azzurri
Evito di dare la soluzione soprattutto perchè sono troppo pigro per rifare i conti, ma anche per lasciare a qualcun altro il piacere (?) di scoprirla...

mari23 ha detto...

tu hai il mal di schiena, a me hai fatto venire il mal di testa.....
M

Luisa ha detto...

ci sono: il terzo confetto ha gli occhi azzurri!!!

giovanna ha detto...

Anch'io conosco il problema delle età di 3 figli legato al n° civico dell'abitazione di un matematico! :-)
L'anno scorso l'ho pure proposto in classe (l'ho sul blog, non metto link però!:-).
... risolto dai ragazzi. con qualche mia sollecitazione a scrivere uno stesso prodotto con fattori diversi!
ciao Enri!
g

Popinga ha detto...

Miii, Enrico, mi mandi fuori di melone. Io 'sta storia dei confetti non la so e non ho voglia neanche di andare a copiare nel tuo vecchio blog o da Giovanna. Attendo paziente la soluzione, fedele all'adagio di non fare nulla che può essere fatto da qualcun altro. Ciao.

giovanna ha detto...

Pop,
e suu! :-)
(Enri, mi permetti di dare un aiut-ino ?)
io ho detto: stesso prodotto con fattori diversi,
poi:
quei fattori vanno anche sommati, cioè diventano addendi! :-)
ah, il prodotto:
lo ha detto Enri: è quello dei primi tre numeri quadrati.
Ora è facile! :-)
ricorda anche che sono di più i confetti al cioccolato. Che buoooni!! :-)
g

enrico ha detto...

Grazie a tutti quelli che già sapendo hanno taciuto, anche se mi sembra che l'indovinello, d'accordo, forse un po' vecchio , non abbia molto interessato. Quindi domani a beneficio di qualche curoso (se c'è) pubblicherò la soluzione.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!