Malta



A travel survival kit

Questa pagina è costituita unicamente da suggerimenti pratici e consigli di viaggio per tutti coloro che decideranno di programmare un viaggio a Malta. Molti li ho già dati di volta in volta nei singoli post dedicati a cui vi rimando e quindi potranno esserci delle ripetizioni. Se qualcuno ha bisogno di info più dettagliate, può chiedermele direttamente via e-mail.


Itinerario.

Il mio giro è stato piuttosto completo e ha contemplato una visita, pur forzatamente breve, dato il tempo a disposizione, 8 giorni pieni, ma che ha compreso tutte le parti dell'isola e tutti i siti (per lo meno i principali in senso assoluto) di interesse turistico dell'isola. In pratica non ho dedicato tempo al soggiorno marino in senso stretto, dato il clima non ancora ottimale e pertanto chi volesse usufruire anche di questo aspetto dovrebbe aggiungere qualche giorno o rinunciare a qualche cosa nelle visite.

In ogni caso ho suddiviso il programma in questo modo:

  • Area La valletta e Tre città (incluso passaggio zona Sliema)  - 2 giorni
  • Area nord (penisola di Marfa) -1 giorno
  • Area centro-ovest (Mdina) - 1 giorno
  • Area sud (Marsaxlokk) - 1 giorno
  • Comino - 1 giono
  • Gozo (incluso traghetto) -2 giorni

In ogni caso per vedere tutti i siti che ho raccontato nel tempo indicato, bisogna trottare e disporre di un auto per ottimizzare gli spostamenti. In queste condizioni potrete anche ritagliarvi un congruo numero di ore per vedere spiagge, fare un bagno, scogliere e godere dei tramonti sul mare. Se avrete più giorni, potrete dilatare tutto con più calma e dedicare tempo alla spiaggia, al riposo, al godere dei vari siti con più tranquillità. Non vi aggiungo una mappa itinerario, perché praticamente ho battuto l'isola a tappeto, tutte le coste e tutte le strade interne percorribili.


Volo Aereo

Benché si possa arrivare via nave, ritengo che la maggior parte di voi sceglierà l'aereo. Non faccio cenno alle crociere, sistema molto utilizzato, perché in questo caso sarete vincolati dalla brevissima sosta a partecipare ad una escursione pronta che vi mostri le cose principali in un breve giro. Per il volo, oltre ad Air Malta, cadrete sicuramente nelle braccia poco accoglienti ma economiche di Ryanair. Prenotate il prima possibile per avere prezzi buoni e attenzione al bagaglio sulle misure del quale stanno diventando fiscalissimi per poter estorcere il massimo (per un paio di centimetri potreste essere caricati anche di 50 €). Diversamente osservando scrupolosamente le norme noi abbiamo speso 122 € A/R a testa con la priority e un bagaglio a mano aggiuntivo di 10 kg. In pratica non ci sono stati controlli su misure e peso dei bagagli.

Come muoversi sull'isola

Per chi è interessato e date le dimensioni dell'arcipelago, c'è chi sceglie di muoversi anche solo a piedi, ancor di più a Gozo e obbligatoriamente a Comino. In ogni caso l'arcipelago è una sorta di paradiso peri trekkers,ad esempio con le traversate o i giri lungo costa delle scogliere più belle, attenzione che sono anche pericolose. Poi ci sono i bus pubblici (non parlo dei bus turistici che offrono classici tour circolari con stop fissi, interessanti per chi ha solo 2/3 gg a disposizione). Malta è molto ben servita dalla rete dei bus e in pratica potrete andare in ogni punto delle isole con fermate nelle immediate vicinanze. La corsa singola è piuttosto cara (di 2 €in estate), mentre esiste una tessera 12 corse da 2 ore a 16 € e una, la più interessante da 21 € per 7 gg. Per sapere quali sono le linee che vi interessano scaricatevi l'app Moovit che vi segnalerà i numeri dei bus che vi servono da qualunque luogo per dovunque. In questo sito troverete anche tutte le indicazioni necessarie e la relativa mappa degli itinerari. 

Tuttavia considerate che in questo modo vi occorrerà molto più tempo e anche una certa strada a piedi sotto il sole cocente che a luglio e agosto diventa piuttosto fastidioso. Il metodo a mio parere migliore e spesso anche più economico è l'affitto dell'auto. Io sempre via Ryanair, che costava meno, ho preso la macchina più piccola, una Hyundai I-10 per 10 gg da Budget, spendendo 128 + 54 € per polizza aggiuntiva totale (casco, franchigie, tutto), da aeroporto e riconsegna in aeroporto. In tutto ho dovuto fare 50 € circa di benzina per un giro di circa 600 km totali. Non serve la patente internazionale, ma si guida a sinistra per cui fate attenzione, specialmente a non prendere le prime rotonde fuori dall'aeroporto in contromano. Ovviamente si risparmia moltissimo tempo (tenete conto che in bus certi percorsi durano anche un paio d'ore), si arriva dovunque e alla fine se sei in due spendi quasi meno e non fai fatica, non parliamone se il gruppo è di quattro persone. Per i traghetti per le isole, ne ho già parlato nelle pagine dedicate. Comunque A/R per Gozo costa 20,35 € per auto e 2 passeggeri, si paga al ritorno; 4,65 a testa se siete a piedi. Per Comino, invece il traghetto è spacciato per gita turistica, fa un giro davanti alle grotte e costa 17 € a testa A/R.



Visti

Per gli italiani non servono visti e basta la carta di identità valida per l'espatrio. A volte sembra che Ryanair richieda il passaporto, ma non ho notizie precise.

Periodo di Viaggio

Ovviamente i mesi migliori sono quelli di maggio/giugno e settembre/ottobre nei quali le temperature sono ottimali, rischiate anche di poter fare il bagno (specialmente giugno e settembre) e i prezzi sono inferiori, anche la metà in molti alberghi che offrono sconti. In estate carnaio e prezzi alle stelle. In inverno altro fascino naturalmente e prezzi minimi.

Dove dormire

Se decidete per la Valletta, sicuramente la sistemazione più accattivante, i prezzi minimi sono sugli 80 € per la doppia (in aumento in estate, idem per la zona fighetta di Sliema che consiglierei solo agli amanti della movida giovanile. Se decidete per la zona di Bugibba e dintorni i prezzi saranno più o meno della metà, ma il luogo è abbastanza brutto, ma se ci dormite solo , che importa. A Gozo, passateci almeno una notte, l'apprezzerete molto, molti B&B a prezzi interessanti o soggiorni in fattoria, specialmente fuori stagione. Comunque anche paesini in altre parte dell'isola vanno bene perché comunque la distanza dai luoghi che intenderete visitare sono sempre minimi 10/20 km al massimo e l'atmosfera assolutamente più rilassata e genuina. 

Ristoranti

Troverete qualunque tipo di cucina, in particolare quella italo siciliana e le pizzerie. Molti i pub in stile inglese, nei paesi trattorie che offrono menù tradizionali. Ricordatevi che i piatti sono sempre molto abbondanti e il mio consiglio è di prendere sempre una porzione per due persone, in questo modo i prezzi che sembrano piuttosto alti e in linea con quelli italiani, si dimezzano praticamente. In generale il pesce costa molto meno che da noi, più o meno come i piatti di carne. Le colazioni se non le avete comprese nella camera, le potrete fare nei moltissimi bar, con il classico cornetto e cappuccino (c'è anche il cappuccione per quelli a cui non basta mai). Considerate sempre per la pausa di mezzogiorno, la possibilità di fare uno snack, in giro tra negozietti, street food o baracchini vicini alle spiagge con una pastizza, una bruschetta o roba simile.

Spostamenti

Il traffico è piuttosto intenso per cui la velocità media di percorrenza è molto bassa. Si guida con una certa brillantezza, quindi fate attenzione. Soprattutto per l'aeroporto partite per tempo. Paradossalmente si circola meglio nelle strada secondarie. Nella capitale e nei posti più turistici nei parcheggi troverete un abusivo pronto alla bisogna che però si contenta anche di 20/50 c

Visite

Questo è un punto dolente in quanto i biglietti di ingresso sono piuttosto onerosi e questa voce contribuirà ad elevare il vostro budget in maniera consistente. D'altra parte se siete arrivati fin lì non vorrete certo rinunciare ad entrare nei vari siti. Esiste un multisite pass (Heritage Malta) che consente l'ingresso (per un mese dal primo) in 25 siti incluso l'Acquario. Si trova nei siti principali e negli uffici del turismo. Il costo è di 50€ (36 € over 60 e studenti) ed è molto conveniente  se pensate che il costo di tutti questi ingressi supera i 200 €. Da questo rimangono fuori solo le cattedrali di Valletta, Mdina e Victoria e qualche palazzo privato, che sono comunque visite obbligate (quindi calcolate un'altra cinquantina di euro a testa), mentre le altre cose sono minori e potreste anche saltarle. Qualche chiesa è a offerta (1/2 €)

Soldi

Ovviamente le carte di credito sono accettate dappertutto.

Acquisti


Non c'è moltissimo a mio parere, salvo qualche lavoro al tombolo e qualche altra paccottiglia per turisti. Potreste lasciarvi tentare da qualche liquorino, vini locali, miele, torrone e altro di mangereccio.

Sicurezza

Mai avvertito problemi per la sicurezza personale. Conservare la solita prudenza ai borseggiatori nelle zone più affollate e nei mercati turistici. Ci sono avvertimenti di attenzione per merce lasciata sulle macchine in parcheggi isolati, ma molto frequentati, tipo alla S. Peter's Pool.

Salute

Niente da segnalare. Siete comunque in area UE quindi vale la vostra tessera sanitaria e la vostra assicurazione viaggio, se ne avrete fatto una. Farmacie dappertutto.

Comunicazioni

Wifi ottimo negli alberghi e nei locali, comunque essendo all'interno della UE potrete anche usare il vostro normale abbonamento senza roaming con costi aggiuntivi. La connessione è ottima dappertutto.


Letture e film

Consiglierei prima della partenza di approfondire un poco l'aspetto, soprattutto storico, dell'arcipelago, che rappresenta una specificità unica, in particolare il periodo della seconda guerra mondiale e la storia dell'Ordine dei Cavalieri di Malta.

Burlamacchi - Turchi e Cavalieri di Malta - ed. Il Cerchio
Guyard - I cavalieri di Malta - ed .S. Paolo
Marrocco - La croce ottagona - ed. Mattioli
Hollande - La fortezza Malta - ed.Longanesi

e poi naturalmente ci sarà la mia guida in prossima uscita!

Considerate che Malta ha una certa industria cinematografica e molti film famosi sono stati girati qui, oltre alla nota serie Trono di Spade che produce ormai un turismo di appassionati che ne visita i vari set. Sono stati comunque girati qui, per citare solo i principali e famosi:

Il Gladiatore, Il conte di Montecristo, Troy, Captain Phillips, Agorà, Alessandro magno, World War Z. Popeye (di cui rimane il villaggio), Pinocchio, Travolti dal destino, Il codice da Vinci e vi rimando qui per un elenco più completo.



Altre notizie e consigli spiccioli sul mio itinerario li ho già dati nelle sezioni Survival Kit in fondo ad ogni post e lì vi rimando.

In questo momento non mi viene in mente altro, quindi per chi vuol conoscere qualcosa di più approfondito, più che altro sensazioni ed emozioni cotte e mangiate,  mandatemi una email:

enricobo200 chiocciola  gmail punto com

Intanto vi comunico che è uscito il libro s-guida di viaggio sull'argomento

E' disponibile sia la versione cartacea per gli amanti del solido che quella e-book ad un prezzo di affezione, cliccando sui due appositi bottoni sotto la copertina.



Per acquistare il libro, clikkare qui sotto vi rimanda alla pagina di Lulu dove effettuare l'acquisto

Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

Per acquistare l'ebook clikkare qui sotto

Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

Diversamente mandatemi una mail a enricobo200 chiocciola gmail punto com, che ve lo spedisco direttamente.

Grazie a tutti.


Se  vi interessano gli altri libri date un'occhiata qui:




Nessun commento:

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 111 (a seconda dei calcoli) su 250!