domenica 19 settembre 2010

La ringhiera del ponte.

Il ritorno in città dopo la pausa estiva è sempre fonte di qualche sorpresa, anche per la nostra immobile Alessandria. Ecco che, dopo una anno di patimenti, mi hanno riaperto la rotonda dello Scientifico, che a voi parrà poco, ma per chi abita dalle mie parti è una boccata di ossigeno non trascurabile. Come volevasi dimostrare (e non certo perchè la gente si è abituata a non passare di qui) si sono quasi dissolte le code, con un provvedimento a costo zero che era stato rifiutato dai maghi della viabilità per un evidente puntiglio. Ma va bene lo stesso pur che si riesca finalmente a ritornare a casa senza dover fare il giro dell'oca.

Capisco che questa diatriba non interessi in alcun modo chi non vive qui, ma è un sintomo dell'arroganza del potere, come si può vedere in questo carteggio, che pur di non voler provare a costo zero una soluzione, decide sulla base di idee preconcette e prove tutte virtuali sulla pelle dei cittadini. Comunque questo è solo una conseguenza (prevedibilissima) dell'abbattimento del ponte, che porta in sé il suo male oscuro. Abbattimento avvenuto di soppiatto nella settimana di agosto a città deserta, ormai più di un anno fa. Credo che a tutti parrà logico che in una città circondata da fiumi con pochissimi accessi, un ponte si abbatte solo il giorno prima (o meglio ancora dopo) a quello in cui si comincia a fare quello nuovo, ma da noi no.

Subito è stato promesso che entro un anno sarebbe partita l'opera, adesso siamo già slittati a fine anno, vedremo se sarà compiuto come promesso entro il 21 dicembre 2012 (o in ogni caso prima della fine del mondo come hanno previsto inascoltate Cassandre). Ma tanto per ridere un po', qualche mio concittadino si è chiesto che fine hanno fatto le ringhiere del vecchio ponte che qualche vecchio nostalgico tanto amava? Io le ho trovate in un paesino lontano lontano e vi assicuro che potrebbero essere quelle, come da foto allegata. Pensate quanta strada hanno fatto quelle vecchie ringhiere, forse ottocenteschi parapetti storici (beh non esageriamo) rottamati che adesso fanno bella mostra di sé come recinzione di una ridente villetta toscana. Chissà come hanno fatto ad arrivare fin là.




Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:




5 commenti:

Anonimo ha detto...

Hai mica scoperto di chi è la casa? Sarebbe interessante sapere se è dell'ex ministro a cui hanno regalato la casa romana a sua insaputa o del presidente che non sapeva dove abita suo cognato...
Dottordivago

enrico ha detto...

Caro Doc, trattasi di un normale cittadino che è riuscito a metterci sopra le mani, forse in maniera del tutto regolare se erano state gettate nell'immondizia come tante cose del passato nella nostra città.

Tony Frisina ha detto...

Carissimi Enrico e Doc, ho analizzato con curiosità ed interesse quanto viene detto circa la "vecchia ringhiera" del "vecchio, caro e irripetibile ponte".
A botta calda la cosa mi ha sorpeso, interessato e sconcertato. Ma dal momento che in genere non dò mai nulla di "scontato", mi sono permesso di andare a fare un controllo per confrotare la ringhiera proposta in questa foto con una vecchia immagine del ponte (con ringhiera) di cui conosco con certezza l'appartenenza.
Risultato: la ringhiera in questione nonè quella del "Vecchio Cittadella".
Con questo mi auspico che i nostri segugi scovino dove sia finito il nostro "storico" manufatto.
Sono anche convinto che la "ferraglia" non sia stata buttata via ma venduta a prezzo di moneta sonante...
http://www.google.it/imgres?imgurl=http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/7/73/Alessandria_Passaggio_sul_Ponte_Tanaro.jpeg&imgrefurl=http://it.wikipedia.org/wiki/File:Alessandria_Passaggio_sul_Ponte_Tanaro.jpeg&usg=__9avjv1tJ_fzYVKo-jwqxwkfOt7c=&h=1081&w=1688&sz=377&hl=it&start=0&sig2=wmvoBS-tLMrat4w_Rc-pCg&zoom=0&tbnid=fEE_WuorXf313M:&tbnh=96&tbnw=150&ei=Ciq3TIewLsSOjAfJlsmCCQ&prev=/images%3Fq%3D%2522ponte%2Btanaro%2522%2Balessandria%26um%3D1%26hl%3Dit%26sa%3DN%26biw%3D1400%26bih%3D860%26tbs%3Disch:1&um=1&itbs=1&iact=hc&vpx=179&vpy=130&dur=4493&hovh=96&hovw=150&tx=45&ty=67&oei=Ciq3TIewLsSOjAfJlsmCCQ&esq=1&page=1&ndsp=36&ved=1t:429,r:0,s:0

enrico ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
enrico ha detto...

Caro Tony, sei sicuro che la ringhiera sia rimasta la stessa nel tempo? perchè chi mi ha passato le foto mi assicura che si tratta proprio di quelle.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!