giovedì 1 aprile 2010

Italian elections- Recensione

E' davvero incredibile come l'editoria moderna, quella anglofona in particolare, sia così rapida nel preparare e pubblicare libri su fatti ed eventi ritenuti di interesse per il grande pubblico. Testi evidentemente cotti e mangiati al volo, roba da consumare nelle fasi immediatamente successive all'evento che richiama l'attenzione. Così è appena comparso presso una piccola editrice inglese, la Teasing Ed., che con la ben nota e corrosiva attenzione che ha avuto negli ultimi anni il mondo britannico della politica italiana e dei suoi aspetti più divertenti e deteriori, un interessante volume che si legge in un attimo sulle elezioni italiane di pochi giorni fa. E' un tentativo irridente ma molto interessante di "afferrare la verità" che sta dietro alla nostra ultima tornata elettorale come recita il titolo (Italian Election - Catching the trout) e che va alla ricerca con spirito di osservazione acuto ma anche un po' irridente degli eletti meno presentabili e allo stesso tempo più improbabili e di uno in particolare su cui non mi soffermo per non rovinarvi la sorpresa. L'autore insiste sulla incredibile tendenza italiota al sostegno dei "figli di" e al termine della rapida lettura ci si porta dietro un banale senso di "ognuno ha quel che si merita". Certamente la prontezza della presentazione del volume nelle librerie ha lasciato spazio a qualche disattenzione e a qualche errore di stampa che si presta a divertenti equivoci, ma non fermatevi all'esteriorità, cercate di cavarne invece il meglio. Vi invito dunque a non perdere questa pubblicazione che ha il merito di sottolineare fatti reali e tra l'altro appena avvenuti sotto i nostri occhi e sotto quelli del mondo. Se volete approfondire l'argomento potrete avere ampi stralci della pubblicazione qui.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

http://ilventodellest.blogspot.com/2009/02/cronache-di-surakhis-8-elezioni.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Gleichschaltung
http://ilventodellest.blogspot.com/2009/04/o-chi-predica-alle-scope.html

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma mi spieghi che cosa o chi è 'sta "trota" di cui parli?
Mi sono perso qualcosa?
Dottordivago

Fabio ha detto...

Tanti auguroni di Buona Pasqua, Fabio

Anonimo ha detto...

io conosco la trota, figlio di bossi umberto, detto il senatùr....e direi che il nomignolo (peraltro datogli dal padre medesimo) la dica lunga sulla brillantezza e intelligenza del soggetto in questione!ma più sono imbecilli, più li votano....
Mariu

Popinga ha detto...

Per me vi sbagliate tutti. Non è "Catching the trout", ma uno degli errori di stampa segnalati da Enrico. In realtà doveva essere "Catching the truth". E la truth è che vincono davvero i figli di...

enrico ha detto...

Vedo che l'acuto Pop ha subito colto il calembour

fabristol ha detto...

Mi sa che hai preso un pesce d'Aprile... :D

enrico ha detto...

@ Fab - ma my friend la copertina l'ho fatta io con Photoshop e se l'hopostata il 1° di aprile una ragione ci sarà. A cercare la verità nella trota non si fa molta fatica specie per noi del nord Italia. Ahahahahah

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!