giovedì 3 maggio 2012

Considerazioni sul Tai Ji Quan 4: Lōu xī ǎo bù.

Proseguendo lo sviluppo della forma Yang -24 movimenti ci troviamo ad affrontare il quarto: Lōu xī ǎo bù, che potremmo tradurre come Spazzare il ginocchio e girare il passo. Nella cura del corpo e nella medicina tradizionale cinese, il cervello e la colonna vertebrale assieme a sistema nervoso periferico e muscolatura, costituiscono un sistema concettualmente indivisibile. L'uomo moderno, a causa del tipo di vita sedentario, esercita troppo poco la spina dorsale; questo è generalmente causa di problemi di vario tipo. Il Tai Ji, associato ad una corretta respirazione, allenando correttamente la schiena, è un ottimo sistema per mantenere una buona postura ed una condizione di buona salute per la colonna vertebrale. Questo quarto movimento della forma 24 è dedicato proprio a questo aspetto grazie alle contrazioni e al rafforzamento della muscolatura del dorso, aumentando parimenti la robustezza dei muscoli delle cosce. Le articolazioni di anca e ginocchia, molto esercitate, diventano più flessibili. Il movimento di Lōu xī ǎo bù si esegue 3 volte alternativamente a sx-dx-sx ed è più complesso da spiegare a parole che nei fatti per cui, vi allego il filmato chiarificatore di www.tai-ji.de e uno schema disegnato. Con la schiena diritta il torso ruota alternativamente a sx-dx-centro  poi sx-centro infine dx-centro, facendo tre passi ad arco (gong bu) in avanti: sx-dx-sx. Al termine di ognuno dei 3 movimenti il peso è per il 70% sul piede avanti. Le braccia che partono dal precedente La gru bianca dispiega le ali, eseguono movimenti rotatori verso l'avanti. 


Il braccio dx disteso, che era in posizione alta sulla testa passa davanti agli occhi, quindi davanti alla spalla sx, ruota verso il basso e in un ampio cerchio si porta verso l'alto indietro, grazie alla rotazione del busto a dx, quindi l'avambraccio si piega in avanti e la mano percorre un tratto diritto con un movimento di spinta con il palmo, aiutato dalla rotazione del busto verso il centro, all'altezza del viso. Contemporaneamente, il braccio sx, che era in basso a sx, compone un largo semicerchio verso l'alto, passando davanti al corpo fino a portarsi vicino alla spalla destra, quindi mentre la dx effettua la spinta avanti, compone un semicerchio verso il basso portandosi nella posizione iniziale, "spazzando" appunto il ginocchio sx che avanza. Il movimento si ripete uguale a dx e a sx, mantenendo sempre lo stesso ritmo e il bacino alla stessa altezza. Lo sguardo segue (l'indice) della mano alta rispettivamente. L'inspirazione avviene mentre il braccio va portandosi indietro  fino al punto massimo e l'espirazione durante il movimento di spinta avanti, ripetendo quindi per le altre due volte. Per una esecuzione corretta bisogna porre attenzione a non eseguire le rotazioni con gli arti, ma far partire il movimento dal bacino mantenendolo su un asse verticale, gli arti morbidamente seguono senza sforzo proprio. La spiegazione marziale del movimento è abbastanza evidente. Mentre il braccio che "spazza" il ginocchio, esegue una parata su un colpo  basso (pugno, calcio, a fondo di bastone), il destro, entrando nella guardia dell'avversario con il passo, si proietta avanti e colpisce/spinge all'altezza della gola o del viso. Queste tecniche sono allo stesso tempo un importante aiuto al miglioramento dell'equilibrio, specialmente se eseguite ad occhi semichiusi.



Refoli spiranti da: Fundamental of Tai Ji Quan - Wen Shan Huang - S.Sky Book Co - Honk Kong -1973
Kung Fu and Tai Ji  Bruce Tegner -Bantam book - USA - 1968
www.taiji.de
Huard - Wong . Tecniche del corpo - Mondadori Ed. 1971


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:


Nessun commento:

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!