venerdì 5 settembre 2008

Message in the bottle

I vari avvenimenti geopolitici degli ultimi mesi, mi turbano un poco. Soprattutto i commenti che sento al riguardo tra chi mi circonda e non. Quindi a questo proposito posto volentieri questo disperato messaggio di aiuto che mi è casualmente giunto per vie misteriose.


A Tutti Coloro Che Hanno A Cuore La Libertà E La Dignità Umana.

Questo messaggio è una proclamazione degli inalienabili ed irrinunciabili diritti alla libertà e all'autodeterminazione che dovrebbero essere propri di tutti gli esseri umani. Per anni siamo stati servi di un potere da cui tutto ci divideva: cultura, tradizioni, modi di vivere e su cui non potevamo intervenire, se non con preghiere ed atteggiamenti di sottomissione per ottenere quelli che consideriamo i nostri più elementari diritti. Ora basta! Con un atto d' imperio ed unilateralmente, consci dei gravi rischi che corriamo , ma che uniti siamo disposti a correre per noi e per i nostri figli, ci appelliamo all'ONU e a tutte quelle nazioni che rispettano ed amano la libertà, per chiedere aiuto affinchè sia finalmente riconosciuta a tutti gli effetti giuridici e internazionali e con la concessione di un seggio alle Nazioni Unite, la Repubblica Democratica del Condominio Di Santaminchia , via Ciamporgna 8, scala A resasi formalmente e definitivamente indipendente dalle scale B.C,D,E e F che ci hanno sempre oppressi e discriminati col fatto che siamo situati nella zona dei cassonetti dell'immondizia. Abbiamo eletto liberamente il nostro Amministratore, il benemerito Rag. Pautasso che ha promesso una nuova impresa di pulizie, la tettoia per il riparo biciclette e la tanto agognata pianta di Phicus nell'ingresso. Nessuno ci terrà mai più in schiavitù.
Viva l'autodeterminazione. Viva la libertà.

Nessun commento:

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!