giovedì 22 luglio 2010

Gamberi croccanti.


Ma sì, il movimento lento estivo, comune a quanti sono ancora in città, invita alla calma ed alla meditazione e sapete per me cosa significa. Voglio quindi farvi una ulteriore segnalazione, valida per chi, Alessandrino, certamente già la conosce, ma a cui vale sempre la pena ricordarlo e per chi di passaggio da queste parti volesse una indicazione sicura. Il ristorante Il Duomo, in una conveniente posizione centrale, via Parma 28. Avrete lasciato la macchina nella vicina Piazza Libertà o nel comodo e semideserto parcheggio coperto di via Parma e dopo aver guardato in su verso i 108 metri del secondo campanile più alto d'Italia, vi metterete comodi nelle ovattate, due salette interne.

Io eviterei l'ammiccante dehors, causa zanzare, che in questa stagione cominciano a diventare fastidiose. Non sto ad elencarvi il menù succinto ma molto intrigante che potrete esaminarvi con calma nel sito ben curato qui e da cui ho tratto la foto; noi abbiamo approfittato, dopo un preantipasto gentilmente offerto, di delicate capesante su crema di zucchini con gamberoni croccanti leggerissimi, crudo di ricciola profumatissimo e gamberi e tortino caldo con noci, patate e spinaci con fonduta e tartufo nero; al primo raviolini del plin di orata e gamberi (avrete capito che ci piacciono i gamberi) dal sentore di mare, crespelline ai porcini e fonduta di toma e tagliolini alla chitarra con pomodorini e acciughe, ruspanti ma delicati, e tagliata di fassone tenerissima.

Dopo un pre-dolce al mango, la calda serata estiva vi farà scegliere tra i gelati e i sorbetti rigorosamente fatti in casa, come i pani e la petit patisserie che accompagnerà il caffè, il tutto ottimamente presentato. Dalla sterminata cantina (date un'occhiata alla carta!) sceglietevi una buona bottiglia. Noi non abbiamo potuto evitare di accompagnare il cioccolato con un bicchiere di barolo chinato Cocchi che vi metterà in pace col mondo. Un menu degustazione a 42 Euro vi potrà tentare, ma se vi contentate di due piatti più il dolce rimarrete sotto i 40 Euro, che mi sembrano un ottimo rapporto qualità/prezzo di questi tempi. Se volete portaci un amico, farete la vostra figura.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:


5 commenti:

riri ha detto...

Grazie della segnalazione, se dovessi capitare da quelle parti ci vado..
Buon fine settimana.

diego ha detto...

ma come? il bianco più giovane è del 2006?
non ci siamo...

enrico ha detto...

@Riri - Vedrai che ti trovi bene.

@Diego, non hai torto, ma il mio vicino beveva un Arneis 2008, forse la lista non è aggiornata, bisogna tirargli un po' le orecchie, ma tu, quando vieni giù prova, poi mi dici.

diego ha detto...

magari ci andiamo insieme.

enrico ha detto...

E' un'idea Dieguito, la prox riunione del Plana volevo convocarla lì verso novembre.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!