mercoledì 15 marzo 2017

Odore di Oriente

Mar cinese meridionale -  febbraio 2014


L'oriente profuma. Ha odore forte spezia, di vegetazione che sta marcendo, di caldo umido che stordisce e fiacca la mente. E' quel sentore dolciastro dell'immondizia che fermenta, degli scoli delle fogne che si mescola a quello delle orchidee ed ai tanti fiori senza nome che affollano gli spazi. Fiori grassi, dai petali colorati a tinte così violente da turbare l'occhio abituato alle nebbie pallide e diafane del nord. Per qualcuno è solo puzza, per altri è un'aroma irresistibile che chiama, inebria, stordisce, come quello di certi formaggi, vomitevole per alcuni, da svenimento per altri. In ogni caso non  tale da suscitare indifferenza. 

Odore di foresta umida, dai suoni lievi, che sembra quasi senza vita. Ma se sai ascoltare ne avverti subito il battito leggero, come quello di un cuore delicato e profondo, dai sentimenti nascosti, carichi di mistero, senza grida acute, ma fatto di onde basse che accarezzano il tuo sentire, mentre cammini su un tappeto ovattato di materia morta che ritorna alla terra. Come passare a piedi nudi su un tappeto di carne viva e fremente. Sabbia calda e pesante che profuma di sale, di conchiglie sfatte, di alga putrida, di confine tra la vita e la morte scandito dal tintinnare di campanelle esposte al refolo dei venti all'angolo di un tetto spiovente.

Chiama come una sirena maligna, per attirarti nelle sue secche da cui non riesci a districarti, fino a che non rimani impigliato per sempre in quella pania untuosa ed avvolgente. Profumo denso, spesso, che si accompagna a suoni sottili e scanditi, ottusi dalla calura e dall'umidità, coperti di una muffa nerastra che ricopre il fondo del quadro, come una resina aggrappante che consente di dipingerci sopra a pennellate larghe e sfumate, mentre l'acqua scende dal cielo tra nuvoloni altrettanto neri che aspettano la sera per insanguinarsi completamente e il vento dell'est si spegne a poco a poco prima che anche il mare diventi nero. Come si fa a resistere.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:



Nessun commento:

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!