lunedì 6 aprile 2015

Women that fart with sound

Accidenti vedo dalle statistiche che questo mesetto di assenza, ha ridotto le vostre presenze a una quarantina al giorno, roba da blogghetto di paese. Capisco che i miei tentativi poetici possano apparire velleitari, ma tanto è, qualche cosa volevo lasciarvi comunque. Però adesso bisogna risollevare un attimo l'audience, ragazzi, per cui dato che è Pasquetta e prima di cominciare la gran tirata indiana che forse qualcuno aspetta, provvedo con un post interlocutorio a rilasciare una notizia scovata su un giornale di laggiù, vediamo se la trovate di vostro interesse. La riporto tal quale scannerizzando l'articolo del supplemento culturale Blink di sabato 4 aprile del Hindu Businessline di Kolkata, giornale di una certa serietà, quindi la prendo per buona senza ulteriori verifiche. Poiché non si legge benissimo, riporto la terza e quarta riga  del pezzo, che comunque non riguarda l'India ma una disposizione di legge del comune della Aceh dell'Indonesia : Modest women don't break wind. La notizia è riportata senza commento, quindi non è chiaro se è indicata per screditare la minoranza mussulmana indiana o se invece darla come esempio da applicare anche nel campo della maggioranza Hindu. Vedete voi a seconda delle vostre tendenze.

Mi sembra che tre mesi di prigione o in alternativa 20 frustate siano una corretta punizione per le donne che "fart with sound", prerogativa invece corretta e assolutamente pertinente da lasciare al maschio che queste cose le sa fare come si deve, anche perché basta che le signore, come è correttamente consigliato, provvedano a to sit sideways and passe it quietly, l'arte della micidiale loffa, deve essere ancora poco conosciuta da quelle parti, non per nulla ci è passato lo tsunami.



5 commenti:

Juhan van Juhan ha detto...

Ne abbiamo noi occidentali (padani compresi) di cose da imparare!
Più grave, temo, il calo di lettori: al Tamburo si sono più che dimezzati. Chissà...

Paolo nullo Pedone ha detto...

Mentre i lettori mi stato sulle dita di una mano e non mi cale, saluto le miserrime muslim che c'han la dieta che son sol fagioli

Enrico Bo ha detto...

@Ju - forse i blog non sono più di moda?

@Paolo - Verissimo che scriviam per gusto, ma se qualcuno legge il gusto aumenta. E poi di là il fagiolo va assai.

cristiana2011 ha detto...

Da non credere!
Bentornato.


http://www.nationalgeographic.it/popoliculture/2015/04/05/foto/l_uomo_che_ha_visto_tutti_i_paesi_del_mondo-2555103/?
ref=HRESS-31

Ho pensato potessi essere tu.
Cri

Enrico Bo ha detto...

grazie Cri, ma siamo ancora ben lontani...purtroppo.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!