venerdì 14 gennaio 2022

Eliminato il confessionale

da lifegate.it

 Dunque volgendo l'occhio indietro e scoprendo senza meraviglia che la maggior parte dei miei ultimi post sono rivolti al cazzeggio, forse per stufia di questa situazione virologica stagnante, mi voglio imporre un po' di decenza e, come si dice, è venuto il momento dei post seri. Cominciamo dalla corsa piu' avvincente che ci pervade già da un po' e che durerà per ancora quasi un mesetto, la tenzone per il Colle. Non vi voglio gravare con la chiacchiera di quali siano i miei candidati migliori, quelli che più apprezzo e vedrei bene a rappresentare l'Italia in una posizione così importante, tanto la mia opinione non conta nulla, ma direi che la mia e la vostra attenzione andrebbero rivolte a quanto può succedere e su quale scommettereste voi, se voleste rischiare qualche soldino. Intanto so che sarete soddisfatti dalla importnte notizia che causa Covid, sarà eliminato il confessionale. La foto è dunque sorpassata, ma vediamo dunque i vari cavalli in corsa. Va detto che questa volta la situazione si presenta molto più ingarbugliata che in passato, data la posizione di Draghi, che in condizioni normali, sarebbe il favorito (non per niente i bookmakers di Londra lo davano a 1,7 ma iera era addirittura risalito a 1,4, primo della lista comunque). Tuttavia gli impedimenta che si trovano su questa candidatura, si fanno via via piu forti, anche se l'uomo, la carne è debole, probabilmente e secondo me giustamente, aspira, ma dato che con altissima probabilità con la sua vittoria, cadrebbe il governo e si andrebbe speditamente alle elezioni, la maggior parte degli elettori, parlamentari che perderebbero pensione e prebende per un anno, sono la maggioranza, stuoli di grillini e anche molti altri, non farebbero certo salti di gioia, le possibilità, a mio parere, sono ridotte al lumicino. 

Questo mi fa solo piacere perché penso che un altro anno con il drago a capo del governo è quello di cui ha bisogno il paese, anche se sono dispiaciuto per le sue sacrosante aspirazioni, dato che lo reputo il migliore di tutti. Cè poi la soluzione Mattarella 2, non voluta da lui stesso, che lo ha ribadito una infinità di volte, ma che sulla carta sarebbe la migliore per il paese. Rimarrebbe tutto congelato per un altro annetto e mezzo e ci sarebbe pure il tempo per correggere la legge elettorale a favore dei partiti che in questo momento hanno piu forza. In effetti a Londra lo danno a 2, quindi come seconda possibilità, ma perché avvenisse questo bisognerebbe che tutti i partiti, Meloni e presidenti delle regioni inclusi, andassero in processione col cappello in mano, dal suddetto a chiedergli il sacrificio, come avvenne per Napolitano. A questo punto, anche se riluttante, il nostro Sergio, non potrebbe tirarsi indietro. Ma ci sono diversi riottosi, Meloni in testa. Bisognerebbe forse che la Lega si mettesse a capo di questo colpo di mano, la destra gli andrebbe dietro e con i grillini, piu' giulivi di tutti, anche il pD, che in questa elezione conta come il due di picche, si accoderebbero alla processione. Quindi una soluzione abbastanza complicata, bisognerebbe dare garanzie a FdI che la eventuale legge elettorale avesse una impostazione proporzionale, cosa che però scontenterebe di certo Renzi e i cespugli vari. 

Cè poi il macigno del Cavaliere, che è intimamente convinto di farcela. In effetti, anche se le sale scommesse lo davano inizialmente addirittura a 20 contro 1, ma risalito prima a 15 e adesso a 7, all'estero in pratica pensano che sia impossibile che un paese serio abbia un Presidente unfit come lui, la conta, sulla carta, sarebbe mica tanto difficile. Se tutta la destra storica (i soli FdI, Lega e FI, fanno già 405 voti) e aggiungendo la cinquantina di voti dei cespugli di destra, votassero compatti, basterebbe comprare una cinquantina di voti dei desperados, fuoriusciti dai grillini e postulanti vari che si aggirano per il transatlantico sbavando in cerca di qualcuno che li salvi dal tornare a fare i bibitari o i portieri,  che si dovrebbero trovare con facilità. Sgarbi, che pare stia facendo il lavoro sporco della campagna acquisto telefonica, ha convinto il Cavaliere di averne almeno un centinaio prontissimi al voto ed ogni giorno crescono, timorosi di rimanere fuori dai compensi, probabilmente a prezzi di saldo, quindi alla quarta chiama, sarebbe cosa fatta. Tuttavia il problema sono in primis i suoi stessi alleati. Salvini a Meloni, che ufficialmente sbandierano fedeltà di gruppo, hanno già fatto trapelare, con dichiarazioni e segnali di fumo, che non sono mica tanto convinti di questa soluzione. 

Quindi, anche se si dice sia stata già predisposta una macchina perfetta per individura i franchi tiratori (ogni partito dovrebbe scrivere o Sivio Berlusconi o Berlusconi Silvio o solo Berlusconi, in modo da individuare i traditori) alla fine, elezione di Prodi docet, nell'urna nessuno è sicuro. Io dunque, non darei questo nome per così probabile. La soluzione che sia una donna poi, Cartabia o Casellati (data a 13) o Severino che sia, mi pare piu una di quelle classiche uscite di politicamente corretto di cui poi tutti se ne sbatteranno tranquillamente gli zebedei. Che venga dunque fuori il solito nome ancora mai pronunciato o solo sussurrato? Casini era dato a 30, come Zagrebelsky, ma adesso è a 11 come Cartabia e gli impossibili Prodi o Veltroni, ma anche per Gentiloni a 26 e per Amato (addirittura a 34) non vedo possibilità, tutti troppo di sinistra per il momento attuale. Ricordiamoci infatti che in ogni caso è la destra che, per la prima volta, mentre il PD è fuori dai giochi, ha la forza dei voti per poter dare le carte e quindi non si potrà prescindere dal veder uscire fuori dal cappello, un nome a loro gradito, tenuto conto che anche IV potrebbe appoggiarli. Renzi infatti disperatamente cerca spazio e visibilità in un futuro per lui molto incerto e ricordiamo che quasi sempre riesce a trovarlo e controlla una quarantina di voti pesantissimi, senza contare i renziani che ha lasciato come quinte colonne nel PD. Ho detto che la situazione è ingarbugliatissima e mi sembra di avervelo illustrato con dovizia di particolari. Fate dunque anche voi questo esercizio di previsione, chi sarà il futuro Presidente, ma, mi raccomando, non indicate quello che vorreste o che vi sembra il migliore per questa carica, no, quello che sarà eletto davvero. E che Dio ce la mandi buona, io speriamo che me la cavo. 


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

2 commenti:

Unknown ha detto...

Enrico, tanto per iniziare nella scommessa uno da tenere d'occhio è Letta, lo zio, non il giovane

Enrico Bo ha detto...

Sì sì concordo ,me lo ero dimenticato anzi, tra gli outsider è quello piu' probabile. Se il Cavaliere non passa, si vorrà sicuramente avocare il ruolo di kingmaker e Letta sarebbe il suo uomo ideale, non inviso alla sinistra e di certo porterebbe a casa i voti renziani, a questo punto, convinti Meloni e Salvini sarebbe cosa fatta

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 111 (a seconda dei calcoli) su 250!