domenica 9 gennaio 2022

Recensioni: L. Littizzetto - Io mi fido di te

 


Chi ha in simpatia la dissacrante ragazza piemontese dall'accento inequivocabile, proverà il solito diletto a leggere l'ultimo lavoro uscito da un paio di mesi, che, come ovvio non si discosta dallo schema degli altri, ma anzi mantiene ben fissi gli stilemi della nostra. Basta la prima pagina per riconoscerne la sua consueta cifra comica che rimane costante nel tempo, irresistibile per chi la ama, insopportabile per chi la detesta. Tuttavia questo libro ha un tema del tutto diverso dai precedenti e tratta, come noto, della sua esperienza personale di affido, alla quale si è dedicata da tempo. Insomma ora che i suoi ragazzi sono diventati grandi, è venuto il momento di parlare a ruota libera dell'esperienza, con tutte le sue luci ed ombre, attraverso il ripercorrere episodi e aneddoti, nei quali, come capirete, anche i fatti piu' preoccupanti, che alla fine si risolvono sempre in gloria, vengono declinati attraverso i loro spunti piu' divertenti. Un libro che trabocca di amore e che spesso vi commuoverà e che sarà caro a quanti hanno percorso le medesime strade e di ispirazione per quanti si apprestano a farlo. Insomma, secondo me si apprezza soprattutto il fatto questo tema, con tutte le asperità, difficoltà e gioie che rappresenta venga trattato non con la normale seriosità che richiederebbe, ma con lo scanzonato e divertentissimo approccio della Littizzetto. Infine anche se qualche volta preoccupazioni e ansie vorrebbero mostrare la parte piu difficoltosa di questa avventura, si viene immediatamente proiettati su un piano che ne presenta il bilancio totalmente positivo. Insomma leggetelo se vi interessa l'argomento, di certo alla fine avrete un quadro chiaro e positivo del tema in questione. Per chi non la sopporta, magari servirà a renderla un poco piu simpatica e tutti gli altri sarò un paio d'ore di divertentimento su un tema serio. 


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

2 commenti:

OLga ha detto...

Non ho mai letto libri dela Littizzetto che è una comica che mi piace molto!

Enrico Bo ha detto...

in pratica sono trascrizioni dei suoi monologhi al limite un po arricchiti e rimpolpati, questo è diverso dagli altri per il trattamento di questo suo tema personale. Se interessa largomento, vale la pena leggerlo

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 111 (a seconda dei calcoli) su 250!