venerdì 7 ottobre 2011

Recensione: Il tappeto di preghiera di carne.

I cinesi, come ormai sapete, hanno sempre avuto una grande pruderie per quanto riguarda il sesso. Questo non li esime dall'essere grandi produttori ed evidentemente consumatori, fin dall'antichità, di letteratura erotica. Tuttavia questa produzione è sempre stata approvata anche dalla mentalità confuciana, altrimenti rigidissima, purché fosse ammantata da una finalità morale ed educativa. Molto interessante è esaminarne uno dei più famosi il Ruo Bu Tuan, quel Tappeto di preghiera di carne ( qui il testo integrale tradotto) scritto da Li Yu verso la metà del 1600 in piena decadenza finale dell'epoca Ming. Il romanzo, benché subito famosissimo non fu accolto molto bene, in quanto la sua lettura si prestava anche ad una sottile ma feroce critica del potere che, come tutte le satrapie a fine ciclo, si avvoltolava, compiacendosene, nel brago della lussuria conclamata e supponente, diciamo che non se ne voleva andare, anche se il paese stava precipitando nella rovina. La narrazione si dipana con una sarcastica esposizione di concetti di monomania sessuale fatti apparire come corretti e naturali. E' interessante la lettura di alcune pagine dell'introduzione che vi riporto pari pari.

La vita del potente, giorno dopo giorno,è densa di difficoltà e tormenti, di ansie e privazioni che non lasciano il tempo ai divertimenti. Ringraziamo dunque il Creatore, il quale ha stabilito che gli uomini si dividessero in due sessi distinti e che tra essi vi fossero relazioni. Così facendo ha permesso agli uomini di dimenticare le ansie ed i tormenti dell'esistenza, anche se per periodi brevi. Solo l'antica teoria vede nel cancello femminile che ci conduce alla vita anche quello che ci conduce alla morte. Ma secondo una visione più moderna l'uomo non invecchia mai entrando assai spesso in quel cancello. Gli avversari sostengono che i monaci arrivano agli ottanta anni sani e giovanili proprio perché se ne astengono, ma facciamo notare che la maggior parte di essi fornicano in segreto ed assai con molte donne o si attaccano ai giovani novizi, e questa è la via più breve (tutto il mondo è paese). Il piacere del gioco delle nuvole e della pioggia è benefico alla mente ed alla salute e chi ne gode può trarne grandi benefici come da un erba medicinale. Ogni uomo ricco e potente, come è giusto, ha una moglie e diverse mogli secondarie  e se i polli del suo cortile non hanno più sapore e la sua bocca preferisce il gusto dell'anatra selvatica, potrà desiderare cambiamenti , ormai stanco degli articoli casalinghi.

Così il nostro protagonista detto anche "lo studioso di prima di mezzanotte" si imbarca in una serie esagerata di performance da brivido con le sue sei bellissime accompagnatrici, solo sei perché comunque gli rimane un certo senso della misura e sa che il confucianesimo condanna comunque gli eccessi. Ma il tono moralistico dell'introduzione si attenua a poco a poco ed alla fine il protagonista deve fare giocoforza un passo indietro, dopo aver capito che non riusciva a dedicarsi a null'altro che a quel turpe gioco, finisce la sua vita dopo essersi evirato, unico modo per resistere alla pressione della carne, eremita in una lontana caverna. Certo sono esagerazioni letterarie, ma tuttavia istruttive.


Refoli spiranti da:  C. Leed - Storia dell'amore in Cina - SEA -1966
                           Li Yu - Il tappeto di preghiera di carne - Sonzogno - 1973


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

Ambasciatori e prostitute.
Più caldo.
Imperatore cinese.
Xiōng,Mèi,Jiě,Tài.
Nán 

Per un amico triste.

3 commenti:

Teuvo Vehkalahti ha detto...

Greetings from Finland. This, through a blog is a great get to know other countries and their people, nature and culture. Come take a look Teuvo images and blog to tell all your friends that your country flag will stand up to my collection of flag higher. Sincerely, Teuvo Vehkalahti Finland

giardigno65 ha detto...

bellissimo, lo comprai insieme al Delta di Venere di Anais Nin (stesso editore)

enrico ha detto...

@Teuvo - Great shots in your blog!

@Giar - l'argomento può sembrare similare, ma nell'erotismo cinese non c'è l'angoscia sado-maso dell'erotismo occidentale.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!