sabato 3 aprile 2021

Grigliata di Pasquetta


Oggi volevo portarmi avanti col lavoro e cominciare a farvi gli auguri pasquali, ma dato che ieri pomeriggio ho ricevuto un graditissimo invito per una gita fuori porta a Pasquetta, ve ne volevo informare nei dettagli, intanto per esternarvi il mio giubilo, ma anche per farvi sorgere dal profondo quella che si dice la cazzimma o quanto meno un leggero moto di invidia nei miei confronti. Mi sembra già di sentire il coro di: eccolallà i soliti privilegiati che se ne impippano delle regole e fanno quello che gli pare.  Lo so già che una fila di saputelli faranno subito una faccia severa e preoccupata e vorrebbero subito partire con una reprimenda del tipo, ma brutto farabutto, non sai o fai finta di non sapere che la tua regione e soprattutto proprio nei giorni di Pasqua la tua città è in strettissima zona rossa e bisogna starsene in casa e le grigliate nei prati non dovrebbero neppure essere pensate e figuriamo ci se nominate e tu giù prepari le fette di capocollo e le salcicce? Proprio tu che fai tanto il censore e che ti stupisci se quando sei uscito per un inevitabile appuntamento con la banca o per andare a fare la spesa, hai trovato la piazzetta piena di gente, molti dei quali senza mascherina, quando tu te ne metti addirittura due una sopra l'altra e giustamente pensi alle peggio cose per il menefreghismo della gente? 

E' inutile, è sempre la stessa storia, tutti sono pronti a fare le reprimende sul cattivo comportamento degli altri e poi quando si tratta di se stessi diventano improvvisamente possibilisti e disposti a trovare le mille scuse per chiamarsi fuori. La mia scusa, ve lo devo dire, è che io e la mia G.S. (gentile signora) non potevamo davvero esimerci da questo gradito ed inaspettato invito, peraltro sollecitato da noi stessi a suo tempo e se è arrivato proprio a Pasquetta, vuol dire che ne approfitteremo senza acrimonia, né sensi di colpa. D'altra parte è così che funziona per i privilegiati come diceva il Marchese del Grillo, Io so' io e voi non.... con quel che segue. Dunque, per finire di mettervi al corrente, come vi ho detto, ieri sera abbiamo ricevuto una mail e per essere più sicuri anche un SMS, direttamente dalla Regione Piemonte che ci comunicava di andare, proprio il pomeriggio di Pasquetta alla caserma Valfrè, non già per ritirare una congrua porzione di costine e salamelle grigliate, ma per farci inoculare una opportuna siringata di vaccino, alla faccia delle mie preoccupazioni che temevano di non essere riuscito a prenotarmi nella maniera corretta sul sito, data la mia ben nota dimestichezza con la tastiera e i suoi meandri digitali. Comunque auguri a parte, il sistema non è poi così inefficiente come si dice. Dunque Buona Pasqua e tranquilli, vi farò sapere.


Nessun commento:

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 111 (a seconda dei calcoli) su 250!