venerdì 6 gennaio 2012

Re Magi e Befane.

Così siamo arrivati anche alla festa che le porta via tutte. Ma intanto da oriente, col soffio del vento dell'est, ecco arrivare anche quei maghi che evidentemente anche così tanti anni fa erano noti per i loro saperi e da cui bisognava attingere. Certo portavano anche oro e argento (della mirra poi nessuno sapeva bene cosa farne) ma di questi tempi se da laggiù si decidono a mettere un po' d'oro e di argento da queste parti anche oggi, direi che non ci farebbe male (se no bisognerà che ci aiuti l'Argentina; il Brasile e l'Angola pare si stiano già occupando del Portogallo). Allora meglio cogliere la pacata ironia, scevra dagli entusiasmi, ma dolcemente appoggiata al pessimismo cosmico alquanto smagato che sempre aleggia qui, tra Tanaro e Bormida, con questa opera del poeta alessandrino Gallinotti, che ci è stata offerta in diretta per gli auguri natalizi e di cui allego anche debita traduzione per i lettori stranieri, che mi è stata passata gentilmente dall'amica Luciana. Che tenerezza questi magi di mentalità tipicamente alessandrina che aspirano, nel caso di riuscire a compiere l'impresa di trovare il bambinello, ad essere assunti per sponsorizzare il torrone Sperlari!





I RE MAGG

- Ma a l'è ancura longa?
A suma squasi rivà?
I pé titt na piaga!
Al camèl strasiuà!
S'j’ejsa savì a so nenta s'amniva
A j'ó nent dacc da ment
La regina l’al diva!
A l'è in meis ch'a curuma adrera a sa steila
In mument a l'è in su, peina dòp na candeila
- Ancura 'na strëpa, fa nenta u nuius
s'a rivuma a truvèl adventuma famus!-
I san tücc chi ch’a suma. S'um avghijsa me pari
Im fan fè la reclàm du turon ad Sperlari.
A l'ó vist ant in sògn sa ch'a juma da fè
'mzò ch’a vagu an snungion ad adurè u rè di rè.
U sas ciama Gesù. A l'è in bèl fanciutén
So mama Maria, so papà Giusipén
Se us pudijs fè cuccòs per ijitè sa masnà
U dev fè tòncc miracu e cariès ’d tücc i pcà.
Al pudiva fè  u siur, ant la vita piè u dus
L'à ausì nasi ant na stala e murì po an sna crus!
'nduma drera ai pastur
lur i san sa ch'is fan
sensa fèla tant longa
i j’àn cunzì u Salvadur.
 Giuseppe Gallinotti.

             I RE MAGI

- Ma è  ancora lunga ? Siamo quasi arrivati? / Ho i piedi tutti piagati, il cammello sudato / Se avessi saputo non so se venivo / Non le ho dato retta, la regina lo diceva / E' un mese che corriamo dietro a una stella / Un momento è un sole,  appena dopo una candela / - Ancora uno sforzo, non fare il noioso / se riusciamo a trovarlo diventiamo  famosi.- / Sapranno tutti chi siamo / Se mi vedesse mio padre! / Ci fanno fare la pubblicità del torrone Sperlari. / L'ho visto in un sogno che cosa dobbiamo fare / dobbiamo andare in ginocchio ad adorare il Re dei Re. / Lui si chiama Gesù E' un bel bambino / Sua madre Maria, suo padre Giuseppe. / Se si potesse fare qualcosa per aiutare quel bimbo / dovrà fare tanti miracoli e caricarsi di tutti i peccati. / Poteva fare il signore prendere il dolce della vita / ha voluto nascere in una stalla e morire su una  croce ! /  Andiamo dietro ai pastori / loro sanno cosa fare /  senza farla tanto lunga /  hanno riconosciuto il Salvatore.


E già che ci siamo, vista la giornata, vi aggiungo anche quanto posta l'amico Popinga, sempre rispettoso dell'attualità; qui mi sembra che la traduzione non serva.

Die Beffana komm bei Nacht
 mit der Shubes alles zerbracht. 
Die Beffana liebe Banana. 
Wiwa wiwa die Beffana!


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

San Silvestro

4 commenti:

Sandra M. ha detto...

Mi sono cimentata e divertita con il dialetto, per me non del tutto incomprensibile. Buona Epifania Enrico. E buon fine-feste.

tiziano ha detto...

Bella e divertente poesia dialettale,
auguri Enrico per una buona Epifania.

Lorenzo Parodi ha detto...

Facciamo due calcoli: Gesù è nato il 25 dicembre ed i Re Magi sono arrivati il 6 gennaio. Sono ben 12 giorni di attesa nella capanna, con il bue e l'asinello dietro al capezzale a soffiare.
Mah...

enrico ha detto...

@Sandra - Ma dai che è facile , eheheheh

@Tiz-anche a te!

@Lory - Se stai a fare sti conti non la finiamo più!

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!