martedì 4 ottobre 2016

Cronache di Surakhis 71: Recitando i mantra

dal web


Recita dei mantra dello stupore:

Come mai uno insulta continuamente tutti e tutto e appena toccano lui o i suoi sodali, urla alla lesa maestà. Come mai uno è un totale incapace e appena glielo fanno notare si difende dicendo che gli altri sono ladri e lui è invece onesto. Come mai uno che ha pescato il jolly e si trova  per caso in una posizione che non si merita assolutamente, non appena uno dei suoi stessi amici dimostra di essere capace a far qualcosa, lo caccia subito dal gruppo perché non gli faccia ombra. Come mai tutti quelli che sostengono questo figuro, lo idolatrano a prescindere, qualsiasi scemenza dica, tanto peggio di quelli di prima non può essere, anche se palesemente non riesce a combinare niente di buono. Come mai uno che dimostra di non essere capace di combinare niente di buono, per difendersi grida al complotto e di come sono cattivi tutti quelli che ce l'hanno con lui e non lo lasciano lavorare. Come mai quando uno è talmente disperato da non trovare tra i suoi uno, uno solo, capace di fare delle cose e quindi si rivolge a gente che prima erano addirittura tra i suoi nemici o lavoravano per quelli che lui chiama ladri se non di peggio ed è infastidito dal fatto che glielo si faccia notare. Come mai tutti quelli che lo sostengono anche quando dimostra la sua totale incapacità di fare qualunque cosa,  continuano non solo a seguirlo ma a fare arricchire la sua società che si nutre della partecipazione dei sostenitori della setta stessa. Come mai. Mistero insolubile.

Paularius ricompose la tonaca e, terminata di recitare la litania penitenziale, si predispose ad uscire dal tempio della Fellatrix Maxima, dove aveva passato tutta la sera. Voleva incontrarsi con Kebabrotti, per invitarlo ad entrare nella sua congrega, dopo che la notizia della sua cacciata era diventata di dominio pubblico. Col vecchio imperatore ormai fuori gioco, dopo che non riuscivano più a trapiantargli nuovi organi, con i Crickettini impegnati a dilaniarsi tra di loro, con le Gilde Verdi impegnate nella caccia agli andromediani ed infine con l'imperatore completamente bollito, era ora di guardarsi intorno per vedere quello che si poteva fare.



Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

La notte del Sabba.


Nessun commento:

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!