venerdì 14 ottobre 2016

Una rosa per te





Quanta acqua! Come dire mai contenti, sono mesi che non piove e tutti si lamentano del caldo anomalo e oggi son già tutti lì a rilamentarsi che fa freddo, che bisogna accendere i termosifoni e che sarebbe ora che smettesse di piovere. Ma se non piove ad ottobre quando dovrebbe farlo? Da che mi ricordo a ottobre piove sempre e non è mai morto nessuno, anzi. Eh già, pioveva così anche 44 anni fa, in una Torino di certo non bella come adesso, ma che mi sembrava piena di speranze e di promesse. Io stavo lì sui gradini della chiesa ad aspettare che arrivasse e quando la vidi scendere dall'auto sul sagrato, così bella e sorridente, sentii dentro, anche se consciamente forse non me ne rendevo conto, che stavamo facendo la cosa che avrebbe reso perfetta la nostra vita. Il mio fragile stelo dorato entrava in chiesa perché aveva scelto di accettare di legarsi a me per sempre, mica bubbole. Sarà mica poco. Forse la mattina pioveva ed il cielo era grigio come oggi, ma quando uscimmo assieme era già uscito il sole, una premonizione certodi come sarebbero andate le cose e che tutto sarebbe stato bello. Poi corsi a prendere l'unico Ansiolin della mia vita.

Auguri Tiziana, grazie e che duri ancora tanto!


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

4 commenti:

Juhan van Juhan ha detto...

E sì; sposa bagnata, sposa fortunata.
Ancora auguri.

tentare, nuoce ha detto...

Un fior'affètto che s'arràdichi al tuo esser contento

Pierangelo ha detto...

Mi rende particolarmente contento di come ti esprimi sulla tua altra metà del cielo.
Buon anniversario.

Enrico Bo ha detto...

Grazie a tutti degli auguri anche da parte della mia GS (Gentile Signora)

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 104 (a seconda dei calcoli) su 250!