mercoledì 5 settembre 2012

Il colore del mare.



Ma che colore ha il mare! Forse è un colore speciale che sento solo io quando ci arrivo, non per caso, ma proprio apposta per cercarlo e sentirlo. Un colore che mi mancava da bambino e che ho conosciuto solo adolescente nelle prime timide uscite dal guscio a spiare il mio primo orizzonte lontano al di là delle colline. Così anche adesso, quando mi si para davanti, sempre me ne stupisco e ne rimango avvinto. Blu azzurro verde grigio viola, non so, è un colore unico che mi appaga i sensi, che mi dà subito buon umore anche se è ancora lontano, anche se è appena una riga netta che divide il cielo. Mi basta questo per oggi, sentirne la presenza ingorda e le sue promesse. Eppure non sono uomo di mare; a mala pena sbatacchio nelle acque basse e quando pongo il piede su un ponte oltre una murata, subito lo stomaco ha un sussulto, si sente estraneo e prova inimicizia istantanea per il più lieve dondolio. 

Per non parlare del più piccolo schizzo che mi vada agli occhi o nel naso. Fastidio e sensazione di elemento estraneo. Allora perché questo fascino perverso e insaziato nel tempo? Non lo so spiegare. Mi basta vederlo quel colore pieno, deciso e mutevole al tempo stesso e subito si mescola allo sciabordare dell’onda e al profumo di rosmarino; subito puoi lasciare a terra i vestiti e l’aria che ti spira sulla pelle non ti è nemica, ma ti carezza leggera. L’uomo è nato nudo e istintivamente nudo vuole rimanere, disteso sulla sabbia a respirare il sale, a godere del fatto di essere finalmente in salvo, ad aspettare Nausicaa che venga al mare con le sue ancelle. 

Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Buona vacanza al mare ! !
Però attento ...quel tuo programma sulla spiaggia mi sembra un pò azzardato !!
Gianna

Angelo azzurro ha detto...

Non solo il colore attrae tanto. Lo stesso per me è il suo odore. O meglio, il suo "profumo". A dire il vero non è più così intenso come nei miei ricordi d'infanzia.Il mare era tutta un'altra storia in quegli anni. Ma l'attrazione per quel colore è sempre tanta anche per me. Soprattutto da adesso in poi, che l'orda dei vacanzieri è finita.

Anonimo ha detto...

ma a Menton ci sono i pietroni, non la sabbia..!
Mariu'

enrico ha detto...

@ Gianna - Sono già disteso a pancia all'aria

@Angy - odore, colore, rumore, sapore, tutto assieme, voglia di vedere cosa c'è al di là- Il mare ti dà voglia di partire, la montagna di rimanere in silenzio a meditare.


@Mariù - C'è anche la sabbia se cerchi. Per fortuna non ci sono i peperoooni....ahahahah! e sai cosa intendo.

Nidia ha detto...

La natura incredibilmente ci stupisce in tutti i suoi elementi, anche quelli lontani dal nostro primo vissuto. Anch'io montanara sento il mare un po' come te.

enrico ha detto...

@nidia - in realtà, è che al mare si sta proprio bene.

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!