domenica 29 dicembre 2019

Recensioni : G. Carofiglio - La versione di Fenoglio




Libro a lettura rapida, in un paio d'ore ve la togliete. E' l'incontro casuale tra i due personaggi, un anziano e scafato maresciallo che ha passato la vita a scovare, investigare e identificare delinquenti ed assassini e un ragazzo che sta cercando la sua identità. Potrebbe essere l'inizio del classico romanzo di formazione,in realtà una sorta di trattatello sull'arte dell'investigazione, forse condito da ricordi autobiografici dell'autore, uomo evidentemente dalla penna facile che deve produrre per rispondere alle richieste pressanti dell'editore che cavalca il successo di vendita. L'ho visto spesso in televisione, forse troppo sovraesposto e volevo vedere un po' cosa ci stava sotto. Insomma, fino a metà ero curioso di capire dove andasse a parare, poi ti rendi conto che non c'è altro, non si tratta di una introduzione lunga, ma è il succo stesso del libro. Non so, non ho letto altro di questo autore, che mi sembra stia andando per la maggiore e vende alla grande, quindi non ha molto senso trinciare giudizi generali, ma devo dire che rimango quanto meno in sospensione, magari in attesa di leggere altro e di essere smentito. Qui comunque mi sembra un po' deboluccio. Ditemi eventualmente la vostra.



Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

2 commenti:

chicchina ha detto...

Penso di aver dato un giudizio a questa recensione,altrove.A me è piaciuto,anche se non da...delirio.Ne approfitto pr fare gli auguri per il nuovo anno in arrivo.Un sereno e bello 2020.

Enrico Bo ha detto...

@Chic - Grazie degli auguri che ricambio di cuore!

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 111 (a seconda dei calcoli) su 250!